giovedì 08 dicembre | 01:43
pubblicato il 10/mar/2014 09:03

Legge elettorale: Bindi, senza parita' mi riservo di non votare

Legge elettorale: Bindi, senza parita' mi riservo di non votare

(ASCA) - Roma, 10 mar 2014 - La priorita' di genere ''e' un principio non negoziabile e irrinunciabile. Se non c'e' io mi riservo di non partecipare al voto''. Lo afferma in una intervista al Corriere della Sera Rosy Bindi, Pd, presidente della commissione Antimafia. ''Abbiamo accettato le larghe intese e strane maggioranze solo per cambiare la legge elettorale e il bicameralismo perfetto - spiega Bindi - e se non si fanno non ha senso la legislatura e men che meno, ha senso il governo''.

Sulla possibilita' di un via libera da parte di Berlusconi in cambio del cosiddetto salva-Lega, Bindi definisce la questione ''impossibile, non scambiabile con niente. Prima si ragiona della parita' - sottolinea - e poi si riprendono gli altri argomenti. Quel tema non puo' far parte di trattative e mi meraviglio che non sia stato inserito nell'accordo iniziale''. red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni