venerdì 24 febbraio | 02:41
pubblicato il 26/apr/2014 13:08

Legge elettorale: Berlusconi, italicum molto peggio del porcellum

(ASCA) - Roma, 26 apr 2014 - Dopo le ultime modifiche che ne hanno snaturato l'impianto originale, l'italicum ''e' molto peggio del cosiddetto porcellum''. Ne e' convinto il leader di FI Silvio Berlusconi che durante un incontro elettorale a Milano ha usato parole di apprezzamento per il 'padre' della legge elettorale dichiarata incostituzionale dalla Consulta: ''Calderoli e' una persona di rara ed estrema intelligenza, acuto e veloce. Nel mio Consiglio dei ministri era l'uomo che capiva meglio e prima degli altri''.

Dito puntato contro il premier Matteo Renzi, che dopo essersi accordato con lui ''ha discusso con Ncd e ci ha proposto due cambiamenti a nostro danno: ridurre dal 5 al 4,5% la soglia di sbarramento e il ballottaggio. Lo abbiamo accettato ma e' una cosa brutta perche' se andiamo al ballottaggio con la sinistra, tutti i voti del M5S vanno a sinistra''. In breve ''il ballottaggio per noi e' un suicidio''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech