venerdì 09 dicembre | 02:49
pubblicato il 27/gen/2014 15:16

Legge elettorale: Balduzzi, rimettere al centro i cittadini

Legge elettorale: Balduzzi, rimettere al centro i cittadini

(ASCA) - Roma, 27 gen 2014 - ''Gli emendamenti presentati da Scelta Civica confermano puntualmente quanto avevamo anticipato. Vogliamo la nuova legge elettorale e siamo favorevoli all'impianto complessivo dell'Italicum, ma chiediamo che i nostri emendamenti vengano presi in seria considerazione, cosi' come noi abbiamo preso in seria considerazione il testo-base, e speriamo anche che nessuno voglia porre ultimatum a nessuno''. Lo afferma Renato Balduzzi, costituzionalista e responsabile riforme di Scelta Civica. ''Sono emendamenti ragionevoli, nel senso che cercano di portare a ragionevolezza alcuni profili importanti dell'Italicum. In primo luogo - spiega Balduzzi - alzando la soglia del premio di maggioranza e conseguentemente riducendone la misura, cosi' da rispettare l'indicazione della giurisprudenza costituzionale circa la necessita' che, se premio ci dev'essere, sia ragionevole e proporzionato. In secondo luogo - prosegue - affidando al Governo, con indicazione di criteri precisi e tempi certi, il compito di determinare i collegi, evitando il piu' possibile la discrezionalita' politica nella delimitazione dei collegi stessi. In terzo luogo, i nostri emendamenti cercano di risolvere l'antitesi tra preferenze e liste bloccate, soluzioni che presentano entrambe profili problematici: se invece dei collegi plurinominali noi adottiamo i collegi uninominali mantenendo l'impianto proporzionale dell'Italicum, ricostruiamo le condizioni di un rinnovato rapporto tra eletti ed elettori senza le controindicazioni storicamente note del sistema delle preferenze e senza mortificare la responsabilita' delle forze politiche, anche demandando ad esse le forme e le procedure delle elezioni primarie, che noi consideriamo come obbligatorie''. ''Infine, i nostri emendamenti danno effettivita' alle un po' timide disposizioni dell'Italicum in tema di rappresentanza di genere. Come si vede - conclude Baluzzi - le nostre proposte hanno la funzione di mettere in sicurezza la legge rispetto a profili di incostituzionalita' e di rafforzarla rispetto alle imprescindibili esigenze di funzionalita' e di eticita' della vita politica, evitando distorsioni e forzature e rimettendo al centro l'elettore rispetto ai vertici dei partiti''.

com-brm/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni