venerdì 02 dicembre | 20:57
pubblicato il 21/dic/2013 11:46

Legge bilancio: Tabacci (Cd), voteremo si' ma si poteva fare di piu'

Legge bilancio: Tabacci (Cd), voteremo si' ma si poteva fare di piu'

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''Il Centro Democratico esprime un voto favorevole oggi, ma si tratta di un voto frutto dell'ottimismo della volonta'''. Lo afferma in una nota Bruno Tabacci, leader del Centro Democratico in vista del voto finale della Camera sulla legge di Bilancio. ''Si sarebbe potuto fare di piu' e sono convinto che il presidente Letta sia il primo a saperlo. Ma quel che e' peggio e' che il Parlamento, maggioranza e opposizione, si e' impegnato per peggiorare il testo del governo con interventi particolari senza alcuna visione strategica. Il rischio di poter accostare questa legge di Stabilita' alle Finanziarie del passato c'e'. Solo che allora l'economia cresceva e oggi siamo in recessione. Se vogliamo uscirne dobbiamo rendercene conto. Non solo il presidente Letta - conclude Tabacci - che difendo per il lavoro che sta facendo in Europa, ma tutte le forze politiche''.

com-brm/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari