domenica 11 dicembre | 07:55
pubblicato il 15/lug/2015 16:55

Legalizzare cannabis,iniziativa trasversale da 218 parlamentari

Della Vedova: "così si combatte il mercato criminale"

Legalizzare cannabis,iniziativa trasversale da 218 parlamentari

Roma, 15 lug. (askanews) - Una proposta di legge parlamentare trasversale per la legalizzazione della cannabis: possesso per i maggiorenni, coltivazione e utilizzo per fini terapeutici. È stata presentata alla Camera dall'intergruppo presieduto da Benedetto Della Vedova e firmata da 218 parlamentari di molti schieramenti diversi schieramenti politici: dal Movimento 5 Stelle al Pd, da Sel al gruppo Misto. Con due sottoscrizioni anche da parte di parlamentari Fi: Antonio Martino e Monica Faenza.

"Oggi la cannabis è un consumo di massa ma il mercato è criminale - ha sottolineato Della Vedova - chiunque consumi cannabis porta soldi alle mafie. Noi diciamo che la cannabis vada legalizzata, tassata e controllata. Bisogna dissuadere dall'uso della canna in un quadro legale".

Tra i firmatari figurano, per il Pd, Roberta Agostini, Stefania Pezzopane e Roberto Giachetti che in conferenza stampa si è rallegrato per l'adesione: "E' del tutto evidente il primo dato politico: non esiste iniziativa parlamentare trasversale che abbia raccolto, in questa legislatura, un numero così vasto e numeroso. È un fatto politico che nessuno può negare".

La proposta di legge prevede che i maggiorenni possano detenere una quantità di 15 grammi a casa e 5 grammi fuori casa, mentre divieto assoluto per i minorenni. Sarà possibile coltivare a casa fino a 5 piante, mentre è vietata la vendita del raccolto. Permessa l'autocoltivazione per fini terapeutici, più semplici le modalità di consegna, prescrizione e distribuzione dei farmaci a base di cannabis. Divieto di fumo nei luoghi pubblici e nei parchi, così come resta il divieto di guida in stato di alterazione. Infine, i proventi derivanti dalla legalizzazione saranno destinati per il 5 per cento a finanziare i progetti del Fondo nazionale per la lotta alla droga.

Tra i sostenitori del gruppo Misto, oltre a Pippo Civati, anche Stefano Fassina. Ma anche molti parlamentari del M5s: Alessandro Di Battista, Carla Ruocco, Roberto Fico, Luigi Di Maio. Vittorio Ferraresi: "E' stato fatto un ottimo lavoro, un lavoro in tempi rapidi che smentisce il fatto che gli intergruppi spesso non funzionano. In questo caso il tema è stato traversale e fortemente sostenuto alla Camera dal Movimento 5 Stelle".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina