sabato 03 dicembre | 03:46
pubblicato il 16/mag/2012 18:52

Lega/Calderoli: Nulla può modificare stima e affetto per Bossi

Avviso è atto dovuto per firme o sigla messe in buona fede

Lega/Calderoli: Nulla può modificare stima e affetto per Bossi

Roma, 16 mag. (askanews) - "L'indagine aperta su Umberto Bossi penso che sia un atto dovuto e personalmente ritengo che sia conseguente a una firma, o una sigla, apposta dal segretario in assoluta buona fede, facendo affidamento sulla correttezza di un documento contabile predisposto dall'amministrazione del movimento". Se ne è detto convinto l'ex ministro Roberto Calderoli, triumviro della Lega. "Ho visto dare da Bossi alla Lega - ha sottolineato ancora Calderoli- tutta la sua intelligenza, tutto il suo genio politico, tutte quelle che erano le sue risorse, anche economiche, tutte le sue energie, al punto di essere arrivato ad un passo dalla morte, e nulla potrà modificare la stima e l'affetto che provo per lui."

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari