lunedì 27 febbraio | 07:44
pubblicato il 04/giu/2013 12:00

Lega/ Zaia: I panni sporchi si lavano in famiglia

"Tutto questo fa solo male al partito"

Lega/ Zaia: I panni sporchi si lavano in famiglia

Venezia, 4 giu. (askanews) - Le recenti dichiarazioni di Umberto Bossi "fanno solo male alla Lega" soprattutto alla vigilia dei ballottaggi per le amministrative. A dirlo il presidente del Veneto, Luca Zaia a margine del consueto punto stampa a Venezia. "I panni sporchi- ha proseguito il governatore - vanno lavati in famiglia e tutto questo fa solo male alla Lega. Un male - ha aggiunto - che rischia di trasformarsi in un dissenso generale e soprattutto lo scoramento dei tanti militanti che ci hanno sempre sostenuto. Sono cose che fanno male alla Lega ed erano da evitare soprattutto alla vigilia dei ballottaggi". A chi gli chiedeva dell'intenzione di Umberto Bossi di candidarsi alla segreteria federale del Carroccio, Zaia ha concluso:"Da un punto di vista tecnico, qualsiasi militante con la tessera in tasca può ambire a candidarsi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech