giovedì 08 dicembre | 15:30
pubblicato il 30/giu/2012 19:49

Lega/ Salvini: Stop beghe interne, ora più cattivi e concretezza

Aprire sezioni al rinnovamento, forse troppo facile via da Roma

Lega/ Salvini: Stop beghe interne, ora più cattivi e concretezza

Milano, 30 giu. (askanews) - Nella Lega del futuro bisognerà essere "un po' più cattivi, concreti, determinati" ed "essere in grado di ritrovare quel senso di comunità che negli ultimi anni è venuto un po' meno". La ricetta di Matteo Salvini per la Lega guidata da Maroni è all'insegna dell'unità e della grinta: "C'è chi continua a incancrenirsi su beghe interne e rivalità. Ma qualcuno non s'è accorto che il problema non è in quale posizione della lista starà, ma il problema è avere una lista alle prossime elezioni e averla con tanti voti". "Forse - ha aggiunto - siamo stati troppo educati. Era giusto andare a Roma. Ma oggi forse è troppo facile dire andare via da Roma. Il dibattito tra i militanti è aperto. Dire via da Roma è bello ma è altresì vero che poi non puoi controllare che cosa fanno a Roma". Salvini ha invitato quindi a non dividersi sui temi etici e puntare su poche battaglie, "portando a casa risultati concreti". "Dobbiamo imparare, in maniera coordinata, a disubbidire - ha detto - La Padania è costellata di comuni sotto i 5mila abitanti. Che dovranno obbedire anche al patto di stabilità. Abbiamo voglia di disubbidire?", ha chiesto. Salvini ha puntato poi al rinnovamento della classe dirigente leghista: Bisogna "aprire le sezioni", e a smussare le frizioni interne: "Basta che le simpatie e le antipatie non influiscano sul funzionamento del movimento. E se in una sezione ci sono gli stessi militanti da venticinque anni, vuol dire che c'è qualcosa che non funziona". Infine, ha detto annunciando le sue dimissioni entro l'estate da consigliere comunale a Milano, bisogna evitare di "rimanere seduti sull'esercizio dell'amministrazione" perché "in qualche caso il mantenere la carica prevale sul bene del movimento. àFare l'amministratore della Lega non è il fine, ma il mezzo". à

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni