domenica 19 febbraio | 12:46
pubblicato il 07/ott/2013 11:38

Lega Nord: Zaia, movimento di Tosi? Vedremo evoluzione

(ASCA) - Longarone, 7 ott - ''E' un progetto che e' partito e vedremo l'evoluzione che avra'''. Lo ha dichiarato il governatore del Veneto, Luca Zaia, in merito al convegno di Mantova in cui Flavio Tosi ha lanciato la sua fondazione per andare ''oltre'' la Lega.

''Ho sentito un riferimento alla Puglia. Non e' assolutamente vero che la Puglia ha meno dipendenti pubblici del Veneto perche' la media nazionale e' di 57 ogni 1000 abitanti, la Puglia mi sembra arrivi a 55, il Veneto 47 e la Lombardia che e' la piu' virtuosa a 43. Il dato quindi e' sbagliato'', ha aggiunto Zaia. ''Io guardo la vera contabilita': il Veneto ha un residuo fiscale, quindi da' 18 miliardi di tasse all'anno a Roma, la Puglia se ne porta a casa 12 miliardi e 480 milioni che sono esattamente il residuo fiscale negativo. La virtuosita' veneta significa 18 miliardi di tasse donati a Roma, la non virtuosita' pugliese significa portarsi a casa 12 miliardi e mezzo di tasse'', ha concluso il presidente della regione Veneto.

fdm/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Pd
Emiliano: per evitare scissione Pd Renzi faccia passo indietro
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia