giovedì 23 febbraio | 15:36
pubblicato il 27/mag/2014 09:50

Lega Nord: Salvini,avanti da soli, per ora nessun margine di discussione

Lega Nord: Salvini,avanti da soli, per ora nessun margine di discussione

(ASCA) - Milano, 27 mag 2014 - ''Se si votasse domani mattina, la Lega si presenterebbe da sola perche' non c'e' margine di discussione con altri possibili alleati. Spero che la batosta serva. Nuovo centro destra, a parte il nome, di centrodestra non ha nulla. Alfano non lo vedo, non si vede neanche lui, se non allo specchio''. Cosi' il Segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, illustra dagli schermi di Agora' la nuova strategia del Carroccio alla luce del risultato positivo ottenuto alle elezioni europee di domenica scorsa. Dito puntato soprattutto sul partito guidato da Angelino Alfano: ''Un partito di governo con ministri ai Trasporti, alla Sanita' e all'Interno, che arriva al 'quattro virgola pinco pallo percento' e' finito. E infatti, non puoi fare il centrodestra al governo con la sinistra''. In questo scenario, Salvini e' convinto che sia la Lega Nord a rappresentare il centrodestra italiano: ''Il centrodestra che fa il centrodestra - puntualizza - vince in tutta Europa.

Quello che invece non sa che cosa fare e che non ha coraggio, che tentenna, che un po' sostiene la sinistra, un po' appoggia il governo sulle riforme e un po' lo attacca, un po' insulta Grillo e un po' difende l'euro e balbetta sull'immigrazione, quello perde e straperde. Noi abbiamo preso 300mila voti in piu' e siamo gli unici del centrodestra che guadagnano consenso''.

Il numero uno del Carroccio lascia invece aperto il filo del dialogo con il leader di Forza Italia: ''Ieri ho chiesto a Berlusconi se voglia dare una disponibilita' di ripartenza: mi ha detto che verra' a firmare i nostri referendum entro la fine della settimana. Poi Forza Italia dovra' avere la forza di cambiare, di autorigenerarsi e di prendere un po' di coraggio''.

E ancora, un altro messaggio a Berlusconi: ''Io domani saro' a Bruxelles e incontrero' Marine Le Pen per un'Europa diversa da quella di Renzi e di Schulz. Mi auguro che Forza Italia non passi altri cinque anni insieme alla signora Merkel, perche' altrimenti avremmo poco dialogo''. Quanto, infine, al successo ottenuto dal premier Matteo Renzi, secondo Salvini c'e' un ''piccolissimo problema: ha vinto promettendo il mondo, e quando vinci promettendo il mondo devi mantenere il mondo''.

fcz/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech