domenica 22 gennaio | 16:03
pubblicato il 27/mag/2014 09:50

Lega Nord: Salvini,avanti da soli, per ora nessun margine di discussione

Lega Nord: Salvini,avanti da soli, per ora nessun margine di discussione

(ASCA) - Milano, 27 mag 2014 - ''Se si votasse domani mattina, la Lega si presenterebbe da sola perche' non c'e' margine di discussione con altri possibili alleati. Spero che la batosta serva. Nuovo centro destra, a parte il nome, di centrodestra non ha nulla. Alfano non lo vedo, non si vede neanche lui, se non allo specchio''. Cosi' il Segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, illustra dagli schermi di Agora' la nuova strategia del Carroccio alla luce del risultato positivo ottenuto alle elezioni europee di domenica scorsa. Dito puntato soprattutto sul partito guidato da Angelino Alfano: ''Un partito di governo con ministri ai Trasporti, alla Sanita' e all'Interno, che arriva al 'quattro virgola pinco pallo percento' e' finito. E infatti, non puoi fare il centrodestra al governo con la sinistra''. In questo scenario, Salvini e' convinto che sia la Lega Nord a rappresentare il centrodestra italiano: ''Il centrodestra che fa il centrodestra - puntualizza - vince in tutta Europa.

Quello che invece non sa che cosa fare e che non ha coraggio, che tentenna, che un po' sostiene la sinistra, un po' appoggia il governo sulle riforme e un po' lo attacca, un po' insulta Grillo e un po' difende l'euro e balbetta sull'immigrazione, quello perde e straperde. Noi abbiamo preso 300mila voti in piu' e siamo gli unici del centrodestra che guadagnano consenso''.

Il numero uno del Carroccio lascia invece aperto il filo del dialogo con il leader di Forza Italia: ''Ieri ho chiesto a Berlusconi se voglia dare una disponibilita' di ripartenza: mi ha detto che verra' a firmare i nostri referendum entro la fine della settimana. Poi Forza Italia dovra' avere la forza di cambiare, di autorigenerarsi e di prendere un po' di coraggio''.

E ancora, un altro messaggio a Berlusconi: ''Io domani saro' a Bruxelles e incontrero' Marine Le Pen per un'Europa diversa da quella di Renzi e di Schulz. Mi auguro che Forza Italia non passi altri cinque anni insieme alla signora Merkel, perche' altrimenti avremmo poco dialogo''. Quanto, infine, al successo ottenuto dal premier Matteo Renzi, secondo Salvini c'e' un ''piccolissimo problema: ha vinto promettendo il mondo, e quando vinci promettendo il mondo devi mantenere il mondo''.

fcz/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4