venerdì 09 dicembre | 01:32
pubblicato il 16/apr/2013 14:19

Lega Nord: mozione a Senato, dopo Colle crisi si affronti in Aula (1upd)

+++Scelta civica, dopo nuovo Capo dello Stato sosterremo via lavoro commissioni - Sel, Carroccio patetico, cominci a dare i nomi dei suoi designati+++.

.

(ASCA) - Roma, 16 apr - La Lega Nord ha presentato al Senato una mozione sulla crisi economica e politica del Paese con una articolata serie di proposte formulate anche alla luce del lavoro dei saggi, ma soprattutto proponenedo che subito dopo l'elezione del Presidente della Repubblica siano le Aule di Camera e Senato a discuterne, by-passando la questione della costituzione delle commissioni. Ad annunciarlo e' stato il senatore del Carroccio Roberto Calderoli al termine della conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama dove e' stata depositata la mozione.

''Dopo aver visto discutere in tutte le sedi proprie e non proprie portiamo in Aula al Senato la discussione sui problemi del Paese - spiega Calderoli -. Noi abbiamo formulato precise proposte, con soluzione formulate anche alla luce del lavoro dei saggi. Sia il Parlamento a dibattere sul merito. E' il tentativo di una strada parlamentare di verifica se ci puo' essere un governo e una maggioranza che possa sostenerlo. La mozione sara' calendarizzata dalla prossima capigruppo di Palazzo Madama''.

Di fatto la porposta del Carroccio e' un modo per superare lo scoglio della formazione del governo per affrontare nel merito la crisi, ma che politicamente 'sorpassa a sinistra' anche il Movimento 5 stelle, che continua a chiedere la costituzione delle commissioni, indipendentemente dall'esecutivo, per esaminare le norme su crisi e riforme.

''Trovo la proposta della Lega Nord molto suggestiva - commenta il capogruppo di Scelta civica, Mario Mauro - noi abbiamo sempre sostenuto che non si poteva lavorare con le commissioni perche' mancava il governo. Oggi si propone di portare in Aula tutto cio' che dovrfebbe essere esaminato dalla commissioni. C'e' una contraddizione nel metodo. A questo punto Scelta civica all'indomani dell'elezione del nuovo Capo dello Stato dara' il via libera affinche' si avvii il lavoro delle commissioni. Per formarle c'e' sempre il metodo d'Hont usato anche per le commissioni nella Ue''.

Fortemente critica anche la capogruppo Loredana De Petris di Sel. ''Noi siamo stati favorevoli da sempre alla costituzione delle commissioni e da sempre abbiamo sollecitato la loro formazione - ricorda -. Fatto il Presidente della Repubblica cominci la Lega Nord a dare i nomi dei loro senatori per le commissioni, visto che e' proprio il Carroccio, insieme a Gal e Pdl a non desiganre i propri rappresentanti. Trovo patetico che la Lega voglia lavorare con le mozioni e continui a non dare i suoi designati. Si facciano le commissioni e si cominci a lavorare''.

''Se entriamo poi nel merito la mozione del Pdl tocca l'universo mondo - aggiunge Mauro - c'e di tutto e di piu'.

Cominciamo allora punto per punto a partire dal primo, quello sul superamento del fiscal compact. Per noi ben venga, entriamo nel merito, e cosi' potremo vedere anche quali sono le contraddizioni interne delle coalizioni''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni