lunedì 20 febbraio | 09:48
pubblicato il 01/ott/2011 05:10

Lega/ Napolitano: Il 'popolo padano' non esiste

E' un movimento. E si fermi al federalismo fiscale

Lega/ Napolitano: Il 'popolo padano' non esiste

Napoli, 1 ott. (askanews) - "Il 'popolo padano' non esiste, il messaggio è chiaro". Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano approfitta di una domanda del professor Massimo Villone alla facoltà di Giurisprudenza a Napoli per bacchettare la Lega. Esordisce con una battuta per Umberto Bossi che, dice Napolitano, "dovrebbe essere grato al professor Villone per come ha finemente elaborato il suo concetto perchè quello che si sente è spesso un incoraggiamento ridotto al minino sia dal punto di vista dell'espressione verbale che delle motivazioni". Risate in sala, mentre Napolitano continua parlando delle "grida" del Carroccio che invoca la secessione. "Cerco di capire da dove nascono queste nuove grida - sottolinea Napolitano - perchè si sono sentite già anni fa e Villone ha ricordato i precedenti tentativi di elaborare progetti di legge" sulla secessione. Per il capo dello Stato "è già uno dei pochi buoni esempi dei tempi attuali il fatto che non siano stati riproposti" altri progetti di legge e quelli passati "siano finiti negli archivi del parlamento", "anche dopo che il referendum popolare aveva fatto cadere la riforma approvata nel 2006 dal Parlamento". "Nessuno nega la rilevanza politica e sociale di questo movimento", continua Napolitano parlando dei leghisti e riconoscendo che ora quel movimento "ha scelto la strada del federalismo fiscale". Il che, comunque, "pare una stranezza", perchè "il federalismo rappresenta una corrente di pensiero da cui sono nati stati autenticamente federali". Quindi, il "federalismo fiscale dovrebbe essere la conseguenza di uno spicchio di evoluzione in senso federale dello stato italiano". Ad ogni modo, conclude il capo dello Stato, "Io ritengo che questa parziale conversione" dei leghisti "sia stata positiva". E ricorda l'articolo 5 della Costituzione: "lì si dice che la Repubblica è una e indivisibile ed è lo stesso articolo in cui si dice che la Repubblica riconosce e valorizza le autonomie".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia