martedì 17 gennaio | 22:32
pubblicato il 13/gen/2012 21:12

Lega/ Maroniani e 'cerchisti' preparano "la resa dei conti"

Reguzzoni attacca. Bossi e Maroni oggi "incazzati"

Lega/ Maroniani e 'cerchisti' preparano "la resa dei conti"

Milano, 13 gen. (askanews) - Nonostante le minimizzazioni pubbliche si respira aria da resa dei conti finale, nella Lega spaccata in due tra Maroni e i cosiddetti "cerchisti" vicini a Bossi. Ed è la consapevolezza della gravità dello scontro in atto (assieme alla descrizione di Bossi e Maroni oggi entrambi "incazzati") l'unico punto condiviso tra le due fazioni. All'indomani del voto sul caso Cosentino, i due fronti accelerano sulla rotta di collisione. Oggi l'ultima bordata di un custode dell'ortodossia bossiana, il capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni, all'ex ministro dell'Interno, criticato su un post su Facebook sulla vicenda Cosentino: "Caro Roberto - scrive Reguzzoni - chi è causa del suo mal pianga se stesso. La Lega ha dato indicazione di votare per il sì all'arresto, salva la libertà di chi era contrario per questioni di principio. Lo abbiamo 'salvato' noi? Credo proprio di no, perché come sai bene quasi tutto il gruppo ha seguito le indicazioni di Bossi che ha detto di votare sì, mica no". Reguzzoni accusa Maroni di avvalorare, con le sue dichiarazioni, la percezione che la Lega abbia votato no. "Non è forse che tu hai sbagliato nel comunicare con i giornalisti? - chiede Reguzzoni - Lo hai riconosciuto tu stesso in riunione di gruppo ieri perchè non lo dici anche ai tuoi amici di Facebook?". Maroni preferisce non commentare e su Facebook scrive: "Lasciamo perdere queste cose e non alimentiamo polemiche inutili". I riflettori in casa leghista sono ora puntati sulla manifestazione annunciata per domenica 22 a Milano, possibile, se non probabile, occasione di "resa dei conti". "Prevedo che ci siano contestazioni - dice a microfoni spenti un leghista vicino al cosiddetto 'cerchio magico' - Ma siamo pronti anche noi. Se contestano Bossi appena parlano - osserva, tanto per dare un'idea del clima nel Carroccio - pigliano tante di quelle legnate che non hanno neanche idea". E aggiunge: "Se qualcuno si azzarda a dire 'Maroni segretario', è passibile di sanzioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa