lunedì 27 febbraio | 03:52
pubblicato il 07/ott/2011 19:14

Lega/ Corsa a tre per segreteria Varese, ma si cerca sintesi

Chiuse le candidature,ritiro possibile fino a congresso domenica

Lega/ Corsa a tre per segreteria Varese, ma si cerca sintesi

Milano, 7 ott. (askanews) - Nonostante 'l'investitura' del segretario federale Umberto Bossi, ribadita anche ieri, la corsa del sindaco di Cadrezzate Maurilio Canton alla segreteria provinciale di Varese della Lega Nord rimane, a sorpresa, una partita a tre. Alle 10 di stamani, 48 ore prima del voto, si è infatti chiuso il termine per le candidature e agli atti sono rimasti, oltre a quello dell'"ultrabossiano" Canton, anche i nomi di Donato Castiglioni e Leonardo Tarantino. Lo statuto non indica però un termine per l'eventuale ritiro delle candidature e nel Carroccio si lavora a una soluzione che possa accontentare le diverse anime del movimento e evitare una conta imbarazzante. Canton, che gli avversari interni definiscono un "tagliagole", oggi ribadisce che si presenterà al congresso "con un programma mirato a ricucire i rapporti con la segreteria uscente e gli altri candidati, se mai ci fossero stati dei problemi. Non ho alcuna intenzione bellicosa e sono in ottimi rapporti sia con Donato sia con Leonardo". I tre nomi sono in realtà espressione di diversi orientamenti della base leghista. Canton è molto vicino alla famiglia Bossi e al capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni. Tarantino, sindaco di Samarate, è ritenuto invece l'uomo più gradito al segretario della Lega Lombarda, Giancarlo Giorgietti, e al ministro dell'Interno, Roberto Maroni, anche se il responsabile del Viminale non si è mai pronunciato. Castiglioni, uno dei vice del segretario uscente, il 'maroniano' Stefano Candiani, era infine considerato un nome di mediazione, prima però che Bossi si schierasse a favore di Canton. Le prossime ore, comprese quelle del congresso che precederanno il voto, saranno dunque decisive per evitare uno scontro che nessuno vuole, tantomeno i 'maroniani', già usciti vincitori a Brescia e a Varese città. L'appuntamento è per domenica alle 9 all'Atahotel, albergo vicino all'ippodromo di Varese. Dopo l'accreditamento dei 314 delegati, tra i quali tanti 'pesi massimi', ci sarà la verifica del numero e la relazione di Candiani. Poi ci sarà spazio per gli interventi dei delegati e per le presentazioni del programma dei candidati. Il voto, a scrutinio segreto, è atteso tra mezzogiorno e il primo pomeriggio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech