martedì 21 febbraio | 13:34
pubblicato il 07/apr/2012 09:32

Lega/ Castelli: Bossi non sapeva, non c'era accesso a documenti

Al Corsera: "Dovevamo vigilare di più"

Lega/ Castelli: Bossi non sapeva, non c'era accesso a documenti

Roma, 7 apr. (askanews) - "Anche fosse tutto vero, Bossi non era al corrente": l'ex Guardasigilli leghista Roberto Castelli interviene sullo scandalo fondi che ha investito il Carroccio e in un'intervista al 'Corriere della Sera' spiega che sì "dovevamo vigilare di più" ma il Senatur non era a conoscenza degli investimenti in Tanzania e dei soldi dati alla sua famiglia. Proprio sul caso Tanzania Castelli racconta di essere riuscito, con un'indagine personale, "a fare luce ma è stato difficile". Lui, membro del comitato di tesoreria, infatti con conosceva i conti perchè, ribadisce, "non avevamo accesso ai documenti". Normale? "No - risponde - però era così. I rapporti fra me e Belsito non erano idilliaci, io e Stiffoni per chiarire ci siamo dovuti arrangiare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia