venerdì 24 febbraio | 07:11
pubblicato il 03/ott/2011 13:20

Lega/ A Treviso 'processo' a Gentilini per suo ok a Napolitano

Da Verona Tosi assicura:polemica su Padania non mi appassiona

Lega/ A Treviso 'processo' a Gentilini per suo ok a Napolitano

Treviso, 3 ott. (askanews) - Il dibattito interno alla Lega Nord in Veneto tiene banco e a Treviso si discute sulle affermazioni del pro-sindaco, Giancarlo Gentilini che si è detto d'accordo con le dichiarazioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sull'unità nazionale. Il sindaco-sceriffo ha invitato i colleghi di partito a parlare meno di Padania e più dei problemi derivanti dalla crisi economica. In pieno accordo con il sindaco di Verona, Flavio Tosi. Silenzio stampa per i dirigenti del Carroccio Veneto, Gian Paolo Gobbo segretario veneto, Antonio Da Re responsabile trevigiano e il senatore Stiffoni. Questa sera, intanto, è convocata una riunione nella sede della Lega a Treviso e il clima si annuncia incandescente. Sul banco degli imputati c'è il pro-sindaco Gentilini, che con le sue dichiarazioni ha spiazzato una Lega già in difficoltà e presa tra due fuochi: il sostegno al governo Berlusconi e il malessere espresso dalla base. Non sono piaciute ai dirigenti leghisti i commenti di Gentilini, in piena sintonia col Capo dello Stato, sull'unità d'Italia, l'inesistenza della Padania e la secessione definita "grottesca". Stiffoni ha definito il clima un "virus da estirpare", mentre Da Re ha invitato caldamente gli esponenti leghisti a non parlare coi giornalisti. Ma a sorpresa è arrivato il sostegno del Pdl veneto a Gentilini. Tuttavia, la Lega Nord che ha sempre marciato monolitica e compatta, comincia a scricchiolare dall'interno. Ma mettere il silenziatore a Gentilini e al sindaco di Verona Flavio Tosi non è semplice. Del resto, il primo cittadino di Verona al "Corriere del Veneto" ha spiegato che la secessione interessa poco ai cittadini in un momento di crisi. "C'è crisi, forse quella più brutta che l'italia sta vivendo dal dopoguerra ad oggi - sottolinea Tosi - e serve esser pratici, non deludere cittadini già esasperati da mille problemi con polemiche sterili". Sull'inesistenza della Padania evidenziata dal Capo dello Stato, Tosi stempera il clima: "Questa polemica sulla Padania non mi sta appassionando - spiega il sindaco di Verona nell'intervista al Corriere del Veneto - perchè semplicemente non è questo uno dei problemi che ci troviamo a dover affrontare ora".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech