venerdì 20 gennaio | 17:24
pubblicato il 04/mar/2013 15:01

Lazio/Pd: incontro tra Zingaretti, Gasbarra e consiglieri eletti

(ASCA) - Roma, 4 mar - ''Saggezza, responsabilita', coraggio e orgoglio''. Sono state queste le parole d'ordine dell'incontro convocato dal segretario del Pd del Lazio, Enrico Gasbarra, nella sede di via delle Sette Chiese, a cui hanno partecipato Nicola Zingaretti ed i tredici consiglieri eletti del Partito democratico, che si e' concluso col mandato al neo presidente della Regione per la costruzione della squadra di governo.

''Avviare da subito una grande stagione di governo - ha detto in apertura della sua relazione, Gasbarra - una stagione costituente che affronti con coraggio e responsabilita' la situazione drammatica che ereditiamo dalla destra''. Nel corso del suo intervento Gasbarra ha rivolto le congratulazioni agli eletti e quindi ha sottolineato come ''il successo del lavoro di squadra, le scelte compiute dal Pd nel Lazio a cominciare dalla candidatura Zingaretti e la nostra proposta politica - ha aggiunto - sono stati gli elementi premiati dai cittadini''.

Subito dopo l'analisi del voto - con il Pd che registra 190mila voti in piu' rispetto alle elezioni regionali del 2010 - nella relazione condivisa da tutti i neo consiglieri regionali, Gasbarra ha sottolineato il grande contributo dato da Nicola Zingaretti per la vittoria finale, e quindi il lavoro dei candidati sui territori. ''La mia vittoria - ha detto il presidente Nicola Zingaretti - e' il risultato del lavoro di tutti e il frutto di scelte coraggiose compiute nei mesi scorsi. L'offerta della buona politica ha vinto sulla protesta, sulla cattiva politica e sul populismo della destra. Ci attende una grande sfida, e sui tre temi centrali come debito sanitario, rifiuti e quadro finanziario - ha concluso - ereditiamo una cornice drammatica''.

Nel corso dell'incontro sono stati toccati i temi piu' ''urgenti', a partire dal drastico taglio ai costi della politica regionale, il 'preoccupante' quadro sanitario con il superamento del sistema della macro-aree disegnato dalla giunta Polverini, la trasparenza politico-amministrativa, le politiche per il lavoro ed il rilancio degli strumenti per lo sviluppo con particolare attenzione alle piccole e medie imprese e quindi il quadro finanziario definito 'drammatico'.

Tutte priorita' discusse in questa prima riunione al termine della quale e' stato dato pieno mandato al presidente Zingaretti per la formazione della squadra di governo.

bet/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire