giovedì 08 dicembre | 15:46
pubblicato il 09/gen/2013 17:53

Lazio: Zingaretti, riscrivere insieme nuovo Piano Sanitario Regionale

(ASCA) - Roma, 9 gen - ''Cambiare la sanita' nel Lazio si puo' e lo strumento lo abbiamo ma non lo dicono, non ce lo dicono perche' in queste ore stanno facendo scelte drammatiche: il nuovo Piano Sanitario Regionale''. Parole di Nicola Zingaretti, candidato alla presidenza della Regione Lazio per il centrosinistra, rivolgendosi ai lavoratori del comparto sanitario riunito all'ospedale romano del San Filippo Neri. Un lungo e appassionato intervento quello di Zingaretti che ha affrontato punto per punto le criticita' e la crisi che investe il settore sanitario laziale, spiegando che e' necessario ''riscrivere il Nuovo Piano Sanitario Regionale che dovra' essere la carta fondamentale della salute e non permetteremo venga scritto dai soliti noti, ma noi dovremo scriverlo, pensarlo e costruirlo innanzitutto con gli operatori della sanita' e con gli utenti della salute, facendo una grande alleanza''. Nell'idea di Zingaretti ''il Piano dovra' risolvere i problemi e produrre delle discontinuita' aprendo una fase nuova'' e si dovra' fondare su tre pilastri ''la qualita' del servizio unita al rispetto del diritto alla salute, fare piazza pulita di truffe e sprechi, trasformare il modello della salute eliminando il cancro della precarieta' dei lavoratori e arricchendo l'offerta sanitaria tutelando il lavoro''.

Zingaretti ha spiegato che ''va archiviata ed e' stata sbagliata e non e' accettabile una politica dei piani di rientro che parla solo dei piani finanziari che vanno rispettati si' - ha precisato - ma serve anche la qualita' del servizio e il rispetto della diritto alla salute che va tutelato''.

Altro aspetto evidenziato dal candidato quello delle truffe e, a tal proposito, ha ricordato la vicenda dell'Idi e i 242 milioni di doppie fatturazioni ''e' uno schifo'' ha detto, denunciando che ''le truffe incidono sulla sanita' come gli sprechi. Vogliamo introdurre una stagione in cui si faranno solo gare regionali sui beni e sui servizi, basta con la frammentazione con i centri di spesa differenti e vedrete che la corruzione e le furbizie spariranno''.

''Io queste cose le faro', noi le faremo'' ha assicurato.

''La Regione Lazio non ha avuto una politica sanitaria degna di questo nome, ma ha prevalso troppo spesso, a volte addirittura a prescindere da chi ha governato - ha detto - invece che la pianificazione, l'ossessione della gestione delle risorse pubbliche attravreso la sanita', quindi bisogna voltare pagina e assumersi impegni''. ''Il Lazio - ha aggiunto - non ha piu' la credibilita' di chiedere il sostegno, l'aiuto, la vicinanza, la solidarieta' delle altre regioni, quindi partiamo da un dato drammatico: nel periodo della giunta Polverini nei due anni e mezzo di verifiche del piano di rientro non si sono mai raggiunti gli obiettivi e mai e' arrivato un centesimo a sostegno dell'attuazione del piano sanitario di rientro, quindi la credibilita' e' pari a zero e ora la dobbiamo riconquistare.

Dopo il miliardo dello scorso anno pagato con piu' tasse e ticket, abbiamo la bomba termonucleare di 780 milioni di disavanzo piu' tutti i contenziosi aperti sui quali non si sa, ma che ho la sensazione che esploderanno nel momento in cui porteremo nelle stanze della regione Lazio pulizia e trasparenza''.

bet/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni