mercoledì 18 gennaio | 23:41
pubblicato il 15/feb/2013 17:38

Lazio: turismo volano di crescita, i programmi di Zingaretti e Storace

(ASCA) - Roma, 15 feb - ''Il turismo e' una risorsa strategica per rilanciare il Lazio. Bisogna migliorare la qualita' dei servizi e rispondere ai bisogni dei turisti con punti informativi e di accoglienza turistica sempre piu' innovativi e migliorando le infrastrutture''. Il programma di Nicola Zingaretti, candidato del centrosinistra per la presidenza della Regione Lazio, parla chiaro e scommette sul turismo per il rilancio dell'economia e dell'occupazione.

Del resto - come spiegato da Zingaretti nell'arco delle ultime settimane nel corso della sua campagna elettorale - il PIL turistico del Lazio rappresenta circa l'11% del Pil nazionale del settore (6,7 miliardi di euro). Un potenziale ancora non sufficientemente sviluppato e, per rendere pienamente competitivo il sistema turistico del Lazio, occorre - a parere del candidato - affrontare i deficit di infrastrutture, qualita' dei servizi e diversificazione dell'offerta della nostra Regione. Solo cosi' si potra' tornare a crescere e riconquistare quote di mercato nelle sfide della competizione globale. Dunque promozione congiunta dell'offerta turistica di Roma e del Lazio e strumenti per favorire la diversificazione e la destagionalizzazione dell'offerta turistica, senza dimenticare l'innovazione tecnologica, la creazione e la messa in rete di servizi web, call center, rete dei punti informativi e di accoglienza turistica, guardando ad un nuovo Piano Triennale del turismo agganciato alla programmazione dei fondi comunitari. Per Zingaretti e' necessario un aggiornamento della Legge quadro sul turismo e dei relativi regolamenti attuativi ed un tavolo permanente sul turismo per mettere in rete la Regione, gli enti locali e le imprese. Nel programma non poteva mancare l'attenzione a favorire la nascita di reti d'impresa per rilanciare il turismo e la blue economy e allo sviluppo della vocazione crocieristica del porto di Civitavecchia.

Anche Francesco Storace, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, punta sul comparto, ''sui mille tesori su cui investire e che offrono opportunita' di lavoro a tante aziende e ai nostri giovani. L'Italia nel mondo e' sinonimo di cultura e di turismo. Il Lazio forse lo e' ancora piu'.

Nella nostra regione, in ogni angolo del territorio, c'e' almeno un luogo che sembra concepito e creato per essere ammirato da chi visita la nostra terra''. Nelle intenzioni di Storace, turismo e cultura torneranno a essere uno dei motori principali dello sviluppo laziale, con investimenti mirati e utilizzando al massimo le risorse messe a disposizione dell'Unione europea. Turismo, nel Lazio, si pronuncia ''turismi''. Tra gli impegni migliorare la qualita' delle acque marittime per incrementare il flusso turistico, anche passando per l'istituzione di una Cabina di regia del Mare che, vista la trasversalita' dei temi trattati dall'impresa al turismo ai trasporti all'ambiente, sara' uno strumento importante per elaborare le strategie di sviluppo del settore e del territorio, nonche' il nuovo Piano della Costa. A proposito di costa, per Storace occorre aprire una parentesi sulla vicenda dell'isola di Ponza. ''Il nostro impegno - si legge nel programma - e' quello di sbloccare in tempi rapidissimi gli stanziamenti per la messa in sicurezza delle aree a rischio, oltre a quelli per il ripascimento di Chiaia di Luna. Inoltre, lavoreremo per migliorare i collegamenti dalla terraferma, la cui situazione recente ha ulteriormente pregiudicato il turismo nell'isola''. Il turismo dipende molto dalla promozione e - spiega Storace - questo motivo la Regione Lazio continuera' nell'attivita' di partecipazione alle Fiere Internazionali di maggior interesse e proseguira', con un coordinamento costante con gli altri enti locali intermedi, nell'attivita' di proposta e realizzazione di educational e workshop dedicati alla conoscenza del territorio regionale, delle sue ricchezze culturali e del proprio patrimonio enogastronomico. La rete, infine, strumento di grande e consolidata efficacia per la promozione turistica dei singoli territori e delle caratteristiche che costituiscono le attrattive per l'utenza.

bet/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina