lunedì 27 febbraio | 04:09
pubblicato il 04/feb/2013 10:04

Lazio: Storace, domani il programma per i prossimi cinque anni

(ASCA) - Roma, 4 feb - ''Sara' un gran bel programma elettorale quello che presentero' domani con la coalizione che mi sostiene alle regionali del Lazio. Ne descriveremo i contenuti al Tempio di Adriano, grazie alla disponibilita' della Camera di Commercio di Roma. E' un luogo simbolo dell'economia del territorio, l'abbiamo scelto per indicare la rotta dei prossimi cinque anni''. E' quanto scrive Francesco Storace sul sito de La Destra.

''Coincidenza vuole che l'evento capitera' dopo le proposte lanciate da Silvio Berlusconi per il rilancio dell'economia, per la crescita dell'Italia dopo anni di rigore oppressivo.

Sara' l'occasione per accompagnare anche il Lazio verso la rinascita, con la fine del commissariamento della sanita' e il richiamo a quelle leggi finanziarie di destra sociale che sostennero medie e piccole imprese e alzarono le imposte a banche e assicurazioni e che caratterizzarono il nostro quinquennio di governo regionale. La filosofia restera' quella di una regione vocata alla cultura d'impresa, come stiamo dimostrando in queste frenetiche settimane di campagna elettorale alle organizzazioni imprenditoriali che incontriamo in ogni angolo della regione. Domani illustreremo il nostro programma e lo pubblicheremo sulla rete.

Incredibilmente non si ha traccia delle intenzioni del mio competitore, Nicola Zingaretti, che con le parole costruisce grattacieli ma quanto a proposta di governo non se ne trova traccia neppure sul suo sito. Forse aspetta di conoscere il mio per dire qualcosa contro. Un presidente piu' antagonista che di governo, come del resto testimonia e pretende la sua coalizione estremista. Ma di questo parleremo quando si decidera' ad accettare il confronto che gli ho chiesto. A due, tra me e lui, perche' - lo sanno tutti - la sfida per governare il Lazio nei prossimi conque anni riguardera' solo noi due. Comunque, anch'io continuero' questa campagna elettorale pure se non dovessi imbattermi in Zingaretti.

Ormai tutti lo sanno, il consenso attorno a noi e' in crescita straordinaria e al Pd non restera' che prendersela col candidato sballottolato dalla Provincia al Comune e poi alla Regione senza aver mai fatto quelle primarie tanto decantate. E' la storia degli ipocriti che fanno lezioni ad altri - conclude Storace - e dimenticano le proprie debolezze. Mostreremo la nostra forza''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech