domenica 11 dicembre | 09:39
pubblicato il 11/giu/2013 16:34

Lazio: Sartore, Regione prima a firmare con Mef contratto su debiti PA

(ASCA) - Roma, 11 giu - ''Questa mattina il Lazio e' stata la prima tra le Regioni italiane a sottoscrivere il contratto con il ministero dell'Economia e delle Finanze, dipartimento del Tesoro, per ottenere 924,5 milioni di euro a titolo di prima tranche delle anticipazioni di liquidita' da destinare al pagamento dei debiti diversi da quelli del settore sanitario''.

Il contratto e' stato sottoscritto dal direttore della direzione Programmazione economica, Bilancio, Demanio e Patrimonio, Marco Marafini, in presenza di Alessandra Sartore, assessore al Bilancio, Demanio e Patrimonio della Regione Lazio. Le somme saranno accreditate alla Regione presumibilmente entro la fine del mese di giugno, e da tale data l'Amministrazione dovra' provvedere al pagamento di fornitori ed enti territoriali entro i successivi 30 giorni.

L'anticipazione sara' finalizzata a saldare i crediti certi, liquidi ed esigibili al 31 dicembre 2012, secondo un piano dei pagamenti che da' priorita' ai debiti piu' anziani e riguarda, per almeno due terzi, residui passivi, anche perenti, nei confronti di enti locali. Dalle prossime settimane sara' messa a disposizione dei creditori della Regione Lazio una piattaforma informatica attraverso la quale gli interessati potranno informarsi direttamente sulla propria posizione, sapere se e in che misura avranno diritto alla liquidazione dei propri crediti, e potranno avere notizie dettagliate sui tempi dei pagamenti, che lo stesso decreto prevede espressamente siano ''tempestivi''. ''Grazie a queste risorse - afferma Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio - siamo in grado di trasmettere una boccata d'ossigeno al sistema produttivo dei nostri territori, generando un circuito virtuoso che non coinvolgera' soltanto i beneficiari diretti: ogni azienda che vedra' riconoscersi i propri crediti, infatti, potra' grazie a questi a sua volta pagare i propri fornitori e programmare investimenti per il futuro''. ''Con ogni probabilita' - afferma l'assessore Sartore - nel biennio 2013-2014 il Lazio ricevera' complessivamente anticipazioni di liquidita' per 5,2 miliardi di euro. Una cifra che puo' rivelarsi decisiva per dare un'iniezione di fiducia alla nostra economia''. Con le anticipazioni del decreto legge 35 viene immessa nel tessuto economico e produttivo nazionale un'iniezione di liquidita' pari al 2,5% del Pil nazionale. Le risorse liquide immesse nel sistema economico dalla Regione Lazio grazie a questa operazione rappresentano il 3% del Pil regionale.

Tenendo conto dell'effetto del provvedimento sul Pil stimato a livello nazionale dal Def, questa iniezione di liquidita' dovrebbe determinareun incremento del Pil regionale pari all'1,1%. Secondo le piu' favorevoli stime di tale provvedimento formulate dal Centro studi di Confindustria, tale iniezione di liquidita' potrebbe determinare un incremento del Pil regionale dell'1,5%. bet/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina