sabato 21 gennaio | 06:15
pubblicato il 20/feb/2013 15:29

Lazio: Berlusconi e Storace siglano il ''contratto per la salute''

(ASCA) - Roma, 20 feb - ''Con Berlusconi stiamo combattendo una battaglia politica. Senza secondi fini. La salute e' un diritto e non un debito: per noi le persone sono un valore, mentre per Bondi e Monti sono un numero e un costo. E per questo noi proporremo un referendum affinche' la Regione Lazio si liberi dal commissariamento''. Parole di Francesco Storace, candidato del centrodestra per la presidenza della Regione Lazio, che oggi ha siglato con il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, un ''contratto per la salute'', che impegna la coalizione di centrodestra sul tema della sanita' nella Regione. Nel centro congressi dell'IFO-Regina Elena - ospedale che Storace ha ricordato di aver aperto, ''questo ospedale lo ho aperto io a differenza di Zingaretti'' che al San Camillo Forlanini ''era ospite'' quando ha presentato il piano per la sanita' con Pierluigi Bersani - e' stato dunque sottoscritto un patto con i cittadini del Lazio per dire no al commissariamento sulla sanita', un vero contratto che porta in calce le firme di Berlusconi e Storace. ''Caro Silvio siamo qui per un atto politicamente rilevante - ha spiegato Storace - questo contratto testimonia che da parte nostra c'e' la responsabilia' e questa e' una grande conquista'' ricordando che fu il governo Prodi a commissariare il Lazio e questo ha comportato ''tagli indiscriminati e l'ultimo commissariamento e' stato devastante perche', per Bondi e Monti, le persone sono numeri. Per noi no'' ha aggiunto il candidato.

Come si legge nel contratto, ''In caso di vittoria della coalizione di centrodestra alle elezioni politiche e regionali del Lazio, Silvio Berlusconi si impegna a identificare specifici strumenti economici diversi dal commissariamento che garantiscano piena sovranita' alla Regione in materia'' nel contratto si parla di ''rivedere le ripartizioni del fondo sanitario nazionale in maniera da tener conto delle specificita' di Roma della Regione Lazio nell'ambito delle esigenze sanitarie nazionali e internazionali e a sbloccare i crediti riconoscendo le ragioni creditarie alle imprese fornitrici di beni servizi alla Regione Lazio''. Il contratto si conclude con l'impegno ''a sviluppare un modello virtuoso con il pieno recupero di tutte le sinergie tra enti erogatori, siano essi pubblici, privati accreditati e privati, premiando meritocrazia ed efficienza''. E Berlusconi ha sottolineato quanto siano scontenti e distanti oggi i cittadini anche in materia di diritto alla salute e dalla sanita' si deve ricominciare ''per questo ci siamo impegnati in questo accordo con Storace''. bet/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4