sabato 03 dicembre | 10:53
pubblicato il 25/set/2012 19:00

Lazio/ 'O.Romano': Politica autoreferenziale,insensibile a etica

Rischio rassegnazione cittadini e protesta demagogica in elezioni

Lazio/ 'O.Romano': Politica autoreferenziale,insensibile a etica

Città del Vaticano, 25 set. (askanews) - La vicenda delle dimissioni di Renata Polverini dalla guida della regione Lazio "assume un'evidente rilevanza politica nazionale", secondo l''Osservatore romano', che dedica al tema un articolo intitolato 'Lo scandalo e la politica autoreferenziale'. "E conferma ancora una volta l'esistenza di un inaccettabile reticolo di corruttele e scandali, tale da far pensare 'che il sospirato decentramento dello Stato in non pochi casi coincide con una zavorra inaccettabile', come ha detto proprio ieri nella sua prolusione al Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana, il cardinale Angelo Bagnasco. Scandali e abusi di denaro pubblico 'intollerabili', aveva già osservato il cardinale vicario di Roma, Agostino Vallini". "A preoccupare - scrive l''Osservatore romano' - è l'atteggiamento di una politica che sembra insensibile agli appelli a riformarsi attraverso il recupero di valori etici e alle richieste che vengono dai cittadini, spinti verso il danno peggiore, la rassegnazione. Una politica in molti suoi protagonisti autoreferenziale, che lavora (e spende) solo per se stessa, rischiando di gettare discredito su un istituto, quello del finanziamento dei partiti, nato invece in virtù di un principio democratico". "Non a caso - prosegue il giornale vaticano - la tentazione demagogica di una protesta fine a se stessa, che possa maturare nelle prossime elezioni, tanto amministrative che politiche, è la preoccupazione maggiore dei partiti, secondo i commenti espressi all'indomani delle dimissioni di Polverini". L''Osservatore romano' conclude: "Ha detto ieri il cardinale Bagnasco nella sua prolusione: alle elezioni 'bisogna prepararsi seriamente, non con operazioni di cosmesi', 'portando risultati concreti per il Paese' e attraverso 'un rinnovamento reale' delle formazioni politiche. 'Con soggetti non chiacchierati', ha aggiunto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari