mercoledì 22 febbraio | 12:49
pubblicato il 11/gen/2014 11:12

Lavoro: Vendola, interessati a confronto con Renzi su Jobs Act

Lavoro: Vendola, interessati a confronto con Renzi su Jobs Act

(ASCA) - Roma, 11 gen 2014 - ''Sono interessato a parlare e a confrontarmi con Renzi del Jobs Act, perche' a prescindere dai dettagli, rimette al centro la democrazia e il lavoro. E anche perche' non mi pare che il governo Letta sia in grado di farlo, quando il ministro dell'Economia pensa che ci sia ripresa quando aumentano la disoccupazione e la poverta' assoluta''. Lo afferma Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta', in due interviste che appaiono oggi su Repubblica e L'Unita'.

''Trovo vitale lo stile di Renzi che quotidianamente cerca di rompere la separatezza del Palazzo e di porre nell'agenda politica le questioni che esplodono nella societa'. Sul Jobs Act - prosegue il leader di Sel - la discussione dobbiamo ancora cominciarla, ma in qualche maniera ci spinge a ragionare finalmente di penuria di lavoro, di precarieta' del lavoro e di democrazia sui luoghi di lavoro. Discuteremo. Ci confronteremo ma si ha la sensazione che, vivaddio, il lessico della politica provi a interpellare la vita. Se posso dirlo a favore di Renzi, non si comporta come un pugile suonato di fronte alla virulenza dei populismo ed e' in grado di sfidare e spiazzare Beppe Grillo. Pero'..''. ''Pero' - insiste Vendola - Renzi rischia il logoramento, perche' uno non puo' essere la giovane e brillante immagine di una alternativa possibile e il capo del principale partito di un governo avvitato in mille contraddizioni. Secondo il leader di Sel ''Renzi rischia di logorarsi rapidamente se ogni giorno deve dare una registrata a questo governo dalla natura ambigua e dalla proiezione programmatica altalenante come un dondolo nevrotico e contraddittorio, come sui diritti civili o su come governare una societa' multietnica. Alla fine - conclude Vendola - l'unico collante vero si chiama austerity, e' il rimanere subordinato ai diktat della tecnocrazia europea che stanno listando a lutto la parola Europa, quella specie di superstizione ideologica che ha asfaltato di poverta' le strade dell'Europa, come ben dice Barbara Spinelli, voce meravigliosamente fuori dal coro''.

com-brm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%