mercoledì 07 dicembre | 18:06
pubblicato il 12/apr/2013 12:00

Lavoro/ Saggi: E' principale emergenza, via maestra sviluppo equo

Governi attivino fattori facilitatori

Lavoro/ Saggi: E' principale emergenza, via maestra sviluppo equo

Roma, 12 apr. (askanews) - "La principale emergenza che ci troviamo oggi ad affrontare" è "quella del lavoro e della conseguente crescita della povertà" e "lo sviluppo economico equo e sostenibile è la via maestra". E' quanto scrivono i 'saggi' nella relazione conclusiva del gruppo di lavoro in materia economico-sociale ed europea. "Nessuno deve illudersi - si spiega - lo sviluppo lo fanno gli imprenditori e i lavoratori, non i governi ma i governi possono agire sui presupposti dello sviluppo, attivare fattori facilitatori". "In questa fase - si conclude - qualunque politica economico-sociale per l'Italia deve rispondere a tre obiettivi immediati imprescindibili: il mantenimento della coesione sociale, la tutela dei risparmiatori, il rispetto della Costituzione italiana e delle regole dell'Unione europea".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni