martedì 24 gennaio | 18:43
pubblicato il 12/apr/2013 12:00

Lavoro/ Saggi: E' principale emergenza, via maestra sviluppo equo

Governi attivino fattori facilitatori

Lavoro/ Saggi: E' principale emergenza, via maestra sviluppo equo

Roma, 12 apr. (askanews) - "La principale emergenza che ci troviamo oggi ad affrontare" è "quella del lavoro e della conseguente crescita della povertà" e "lo sviluppo economico equo e sostenibile è la via maestra". E' quanto scrivono i 'saggi' nella relazione conclusiva del gruppo di lavoro in materia economico-sociale ed europea. "Nessuno deve illudersi - si spiega - lo sviluppo lo fanno gli imprenditori e i lavoratori, non i governi ma i governi possono agire sui presupposti dello sviluppo, attivare fattori facilitatori". "In questa fase - si conclude - qualunque politica economico-sociale per l'Italia deve rispondere a tre obiettivi immediati imprescindibili: il mantenimento della coesione sociale, la tutela dei risparmiatori, il rispetto della Costituzione italiana e delle regole dell'Unione europea".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4