lunedì 05 dicembre | 06:03
pubblicato il 19/set/2014 14:02

Lavoro: Sacconi (Ncd), e' scontro tra riformisti e conservatori

(ASCA) - Roma, 19 set 2014 - ''Ancora una volta l'evoluzione delle regole sul lavoro segna un discrimine tra riformisti e conservatori, a destra come a sinistra, da Cofferati a Salvini. Dobbiamo confidare che come nelle precedenti occasioni la forza delle cose aiuti i riformisti a prevalere.

Lo scontro si produce proprio perche' la delega e' davvero innovativa. Altrimenti non ci sarebbe. Il nuovo testo riforma lo Statuto dei lavoratori attraverso un testo unico semplificato che rendera' piu' conveniente il contratto a tempo indeterminato. E la svolta sara' culturale perche' si uscira' dal tempo delle tutele rigide e passive come la reintegrazione per entrare nella dimensione della occupabilita'. Il post moderno articolo 18 e' il diritto di accedere continuamente a conoscenze e competenze. Il che significa che dobbiamo contemporaneamente dedicarci alla scuola, all'universita', alla formazione per sconfiggere tutte le logiche corporative ed autoreferenziali''. Lo ha dichiarato il presidente del gruppo del Nuovo Centrodestra al Senato Maurizio Sacconi. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari