sabato 10 dicembre | 09:55
pubblicato il 04/giu/2014 15:32

Lavoro: Quintarelli (Sc), ripensare formazione per creare occupazione

(ASCA) - Roma, 4 giu 2014 - ''I dati Istat di ieri e quelli di Confindustria di oggi mettono ancora una volta in luce la drammaticita' del mondo del lavoro in Italia, in particolare per quanto riguarda i giovani. Con la stessa intensita' con cui governo e parlamento stanno marciando sul fronte delle riforme istituzionali, e' necessario accelerare i provvedimenti che da un lato ripensino il sistema della formazione e dall'altro che aiutino le imprese non solo a sopravvivere, ma anche ad investire sull'innovazione e sulla ricerca, perche' solo cosi' e' possibile creare nuovi posti di lavoro per i nostri giovani''. Lo afferma in una nota il deputato di Scelta Civica Stefano Quintarelli. ''C'e' bisogno infatti di un sistema scolastico che implementi nuove metodologie didattiche sfruttando le potenzialita' offerte dalle nuove tecnologie e una offerta universitaria allineata alle domanda di nuove professioni'', conclude Quintarelli. com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina