martedì 17 gennaio | 06:12
pubblicato il 02/feb/2012 19:15

Lavoro/ Pd avverte Monti: Intesa con sindacati o non votiamo

Damiano: Atti unilaterali portano guai. Fassina: "Monti violento"

Lavoro/ Pd avverte Monti: Intesa con sindacati o non votiamo

Roma, 2 feb. (askanews) - La riforma del mercato del lavoro va fatta insieme ai sindacati e alle imprese, il Pd spinge in questa direzione e avverte il Governo che senza un'intesa con le parti sociali saranno guai per l'esecutivo in Parlamento. Cesare Damiano e Stefano Fassina non potevano scegliere giorno migliore per il seminario sul lavoro che hanno organizzato, a poche ore dal primo incontro tra Governo e parti sociali e dalla nuova frustata del ministro Elsa Fornero che ha minacciato di andare avanti comunque, anche senza il sì dei sindacati. Un'ipotesi che farebbe andare in fibrillazione il partito, ma che si ritorcerebbe sicuramente sul Governo. Damiano è abbastanza esplicito: "Il Governo si regge su una larga base parlamentare finché usa il confronto e la condivisione; se passa al 'monologo', agli atti unilaterali, si aprono grossi problemi politici e in Parlamento, la base parlamentare potrebbe non essere più così larga...". Sergio D'Antoni, intervenendo, va giù ancora più diretto: "Il Pd deve difendere la posizione unitaria dei sindacati e deve dire con chiarezza una cosa: o c'è un accordo su quel tavolo, o il Pd non vota niente! Senza accordo il Governo andrà pure avanti, ma il Pd non ci sta". Quindi Stefano Fassina, responsabile economia del partito: "Le parole di Monti a Matrix sono preoccupanti. Ha parlato di 'apartheid' del mercato del lavoro: un linguaggio violento, estremista, offensivo. Chi sarebbero i 'bianchi' cattivi che ghettizzano i 'neri'?". In generale, "per noi l'articolo 18 non c'entra niente con i problemi che abbiamo davanti. Un testo di riforma non condiviso troverà problemi molto seri nel passaggio parlamentare". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello