mercoledì 22 febbraio | 19:50
pubblicato il 17/apr/2014 11:59

Lavoro: Messina (Idv), grave rinvio abrogazione dimissioni in bianco

(ASCA) - Roma, 17 apr 2014 - ''Non comprendiamo il motivo per il quale sia stato rinviato a data da destinarsi l'iter parlamentare del ddl per l'abrogazione della vergognosa pratica delle dimissioni in bianco. Tutte le parlamentari donne dovrebbero alzare la voce e protestare contro questa decisione sbagliata perche' e' un battaglia di civilta'''. E' quanto afferma in una nota il segretario nazionale dell'Italia dei Valori, Ignazio Messina, che aggiunge: ''Noi di IdV chiediamo al governo di intervenire al piu' presto e di correre ai ripari per rimediare al grave errore commesso, attraverso il recepimento della nostra proposta di legge d'iniziativa popolare ''Creiamo lavoro, aboliamo le leggi Fornero, che prevede, fra l'altro, anche il ripristino della legge Prodi del 17 ottobre 2007, numero 188, contro le dimissioni in bianco''. ''Non e' tollerabile, infatti, che in Italia esista una tale legislazione che ci ricorda tempi medievali nei quali vigeva il rapporto feudatario'', conclude Messina.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech