domenica 22 gennaio | 23:28
pubblicato il 25/giu/2013 12:00

Lavoro/ Letta: Con fermezza chiederò a Ue misure concrete

"Domani approveremo pacchetto, ma Europa non può lasciarci soli"

Lavoro/ Letta: Con fermezza chiederò a Ue misure concrete

Roma, 25 giu. (askanews) - L'Italia "vuole essere in prima fila" nella lotta alla disoccupazione giovanile, e "per questo domani al Cdm approveremo un pacchetto di misure per aiutare il lavoro e sostenere le famiglie in difficoltà". E "forte di questa iniziativa, chiederò con fermezza che la Ue non abbandoni a se stessi gli Stati membri, ma li supporti con misure visibili, effettive e concrete". Lo ha detto il premier Enrico Letta intervenendo alla Camera in vista del Consiglio Europeo di giovedì e venerdì. Nel Cdm di domani saranno approvate "forme di decontribuzione per le imprese che assumono giovani in difficoltà o che convertono in tempo indeterminato contratti a tempo determinato, misure per scoraggiare l'inattività dei giovani con percorsi professionali. Si tratta di scelte indipendenti da quanto avverrà a Bruxelles, ma che sono in sintonia con la discussione", che in realtà era iniziata in Europa "già nel 2005" senza però arrivare ad un approdo: "Ora vogliamo uno sforzo in più: niente asserzioni di principio ma decisioni immediate. Strumenti operativi europei e nazionali, risorse, timing stringente su un orizzonte temporale breve per avere il massimo dell'impatto". In particolare "la Ue dovrà mobilitare tutte le risorse disponibili, anticipare al massimo il Fondo per l'occupazione giovanile per far finanziare già dal 1 gennaio i primi progetti, con risorse concentrate su due anni e non su 7. Ma non basta. Chiediamo che nel 2016 ci sia una revisione dello strumento e l'aumento della dotazione finanziaria". Così come sui fondi strutturali: "Arriveranno circa 55 miliardi all'Italia nei prossimi sette anni. Chiediamo che nella programmazione il sostegno al lavoro dei giovani abbia la priorità". E infine "chiediamo che la Ue usi la Bei, aumentando il credito erogato alle Pmi, punto di riferimento essenziale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4