giovedì 08 dicembre | 01:30
pubblicato il 13/nov/2013 16:23

Lavoro: Giovannini, massimo impegno Governo su risorse Cig in deroga

Lavoro: Giovannini, massimo impegno Governo su risorse Cig in deroga

(ASCA) - Roma, 13 nov - Nella definizione del decreto interministeriale sui requisiti di accesso agli ammortizzatori in deroga, che ''operera' soltanto per decreti futuri'' e non ''retroattivamente, il Parlamento sara' ampiamente coinvolto''. Lo ha reso noto il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Enrico Giovannini, nel corso del question time alla Camera rispondendo a interrogazioni sulle richieste di accesso alla cassa integrazione guadagni in deroga. ''Il cosiddetto decreto 'criteri' non sara' emanato d'imperio - ha aggiunto -, al contrario c'e' un percorso articolato e partecipato, il piu' ampiamente condiviso, con il pieno coinvolgimento della conferenza Stato-regioni, delle competenti commissioni parlamentari e delle parti sociali''. Giovannini ha evidenziato come per la Cig in deroga ''nel 2013 sono state destinate complessivamente risorse pari a 2 miliardi e 205 milioni di euro piu' 287 milioni a carico del fondo di coesione per le Regioni obiettivo convergenza, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia''. In particolare ''per la Calabria, i quattro decreti susseguitisi nel 2013 hanno attribuito risorse pari a oltre 116 milioni di euro''.

''C'e' l'esigenza di disporre per l'anno in corso e per il prossimo anno di adeguate risorse - ha aggiunto Giovannini -.

Abbiamo a cuore il tema e operiamo con grande rapidita'''. Il ministro ha annunciato per l'anno in corso l'impegno del governo a stanziare ''ulteriori 380 milioni di euro'', mentre per il 2014 ''nella legge di stabilita' c'e' l'impegno per 600 milioni di euro in piu''', considerando inoltre l'avvio del ''meccanismo dei fondi di solidarieta' bilateriali previsto dalla legge 92 del 2012, che consentira' una maggior armonizzazione anche a livello territoriale delle politiche di sostegno al reddito''. Per il ministro del Lavoro ''se l'economia non riprende a crescere in modo persistente e consistente non riusciremo a riassorbire tutta la disoccupazione e la crisi ci lascia un capitale umano depauperato. C'e' bisogno di investire per ricostituire quel capitale umano, che e' uno dei motori della crescita, e c'e' la possibile considerazione di queste spese nel patto di stabilita'''.

Tornando ai numeri della cassa integrazione in deroga, ad ottobre 2012, ultimo dato Inps disponibile, sono 186.000 ''i soggetti beneficiari'' dello strumento di sostegno al reddito. ''Confermo - ha poi affermato Giovannini - la realizzazione in corso della banca dati delle politiche attive e passive, che consentira' agli operatori del settore, in primis al ministero, di disporre di uno strumento conoscitivo in materia, favorendo l'incontro tra domanda e offerta ed un miglior monitoraggio delle diverse forme di integrazione al reddito''. gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni