martedì 17 gennaio | 02:27
pubblicato il 23/set/2014 18:05

Lavoro: Gatti (Pd), Sacconi ritrovi serenita' e pacatezza

(ASCA) - Roma, 23 set 2014 - ''Il presidente Sacconi dovra' ritrovare serenita' e pacatezza. Da presidente di un gruppo e sopratutto da relatore, deve verificare quali sono i numeri, quali gli obiettivi condivisibili per portare in porto una riforma fondamentale per la maggioranza''. Lo dichiara in una nota la senatrice del Pd Maria Grazia Gatti. ''Vanno abbandonate sia le minacce di non votare che i giudizi cosi' pesanti ed esasperati su emendamenti legittimamente presentati con spirito costruttivo da un buon numero di senatori di maggioranza. Bisognera' accettare di precisare i criteri di delega, ad oggi troppo larghi, e accantonare posizioni ideologiche'', prosegue.

''Bisognera' valorizzare il lavoro parlamentare - rimarca Gatti - e usare la discussione ed il dialogo. Insomma bisognera' evitare di seminare vento perche' si potrebbe raccogliere solo tempesta e di questo il Paese non ha bisogno''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello