martedì 17 gennaio | 10:09
pubblicato il 29/ott/2013 12:17

Lavoro: Ferrero, vergognoso che governo non abbia predisposto un piano

Lavoro: Ferrero, vergognoso che governo non abbia predisposto un piano

(ASCA) - Roma, 29 ott - ''Ogni giorno un bollettino di guerra: oggi l'Istat ci informa che dal 2007 al 2012 i poveri in Italia sono raddoppiati, sono quasi 5 milioni di persone.

E' il frutto delle politiche antipopolari fatte dai governi Berlusconi, Monti e ora da Letta. Il governo non ha ancora fatto un piano d'emergenza per rilanciare il lavoro: e' una vergogna''. Lo ha affermato in una nota Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista.

Secondo Ferrero ''bisogna subito tagliare le spese inutili come la Tav e gli F35, mettere un tetto alle pensioni d'oro e agli stipendi dei manager pubblici, fare una tassa sui grandi patrimoni e con questi soldi fare il piano straordinario per il lavoro e garantire un reddito minimo ai disoccupati''.

com-brm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello