martedì 21 febbraio | 15:46
pubblicato il 21/mar/2014 13:32

Lavoro: Fassina, nuove norme contratti a termine peggio di stop art.18

(ASCA) - Roma, 21 mar 2014 - Le norme sui contratti a termine che entrano oggi in vigore con il Dl lavoro sono ''piu' gravi dell'abolizione dell'articolo 18. E' una regressione del mercato del lavoro''. Lo ha dichiarato il deputato del Pd Stefano Fassina ai microfoni di Sky Tg 24. Per Fassina sono due i punti principali che non funzionano nel provvedimento: ''I contratti a termine senza causa non possono avere durata di 3 anni e 8 proroghe. Vuole dire un aumento della precarieta' e una riduzione dei posti di lavoro. Lo stesso vale per l'apprendistato: non si capisce perche' bisogna dare agevolazioni se poi non c'e' obbligo ad assumere''. L'ex-viceministro dell'Economia ha quindi aggiunto: ''Noi, in Parlamento, presenteremo degli emendamenti e speriamo che il governo mostri disponibilita'''. sgr/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia