domenica 26 febbraio | 00:06
pubblicato il 26/giu/2013 16:20

Lavoro: Della Vedova, in Dl misure parziali, affrontare nodi strutturali

(ASCA) - Roma, 26 giu - ''Il decreto lavoro prevede misure straordinarie e non generalizzabili per favorire l'assunzione di soggetti particolarmente deboli dal punto di vista socio-occupazionale. A prescindere dal giudizio che si puo' avere sulla reale efficacia di questi interventi, comunque molto relativa, e' evidente che per rendere piu' efficiente il mercato del lavoro e meno traumatiche le crisi occupazionali occorre agire su tre nodi strutturali: la riduzione del cuneo fiscale e contributivo, il superamento del dualismo contrattuale e il riequilibrio del sistema delle tutele, secondo la logica delle proposte che abbiamo presentato la scorsa settimana al Presidente del Consiglio''.

Lo dichiara il senatore Benedetto Della Vedova, portavoce politico di Scelta Civica. ''Questo e' il vero banco di prova dell'impegno riformatore del governo e impone scelte politicamente coraggiose, sistemiche e non eccezionali'', conclude Della Vedova. com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech