lunedì 27 febbraio | 12:38
pubblicato il 27/mag/2013 18:33

Lavoro: Damiano (Pd), staffetta generazionale valida ma con modifiche

Lavoro: Damiano (Pd), staffetta generazionale valida ma con modifiche

(ASCA) - Roma, 27 mag - ''La volonta' del Governo di intervenire a favore dell'occupazione dei giovani e' molto positiva. La strada fondamentale, che richiede molte risorse, e' quella della diminuzione del costo del lavoro per facilitare l'assunzione a tempo indeterminato di giovani e di ultra cinquantenni in cerca d'impiego. Su questo punto mi pare che ci sia una convergenza tra tutti i partiti''. Lo ha affermato in una nota Cesare Damiano, deputato Pd e presidente della Commissione Lavoro della Camera.

Secondo Damiano risulta altrettanto interessante ''l'idea della 'staffetta generazionale' caldeggiata dal ministro Giovannini. L'idea, sulla quale si era gia' intervenuti al tempo del I e del II Governo Prodi, si e' arenata sulla clausola che prevedeva il passaggio del lavoratore dal tempo pieno al part-time, a causa della conseguente drastica riduzione a meta' dello stipendio. Per tradurre in pratica l'idea della 'staffetta' - ha incalzato Damiano - si potrebbe, per ovviare a questo inconveniente, immaginare due possibili strade. La prima, quella di utilizzare i contratti di solidarieta' 'espansivi' che non riducono il salario in proporzione alla riduzione delle ore lavorate: questo favorirebbe la sostanziale salvaguardia del reddito''.

''La seconda soluzione - ha aggiunto - potrebbe essere quella di inserire rapidamente nel sistema un principio di flessibilita' nell'uscita verso la pensione. Se si rendesse possibile andare in pensione a partire dai 62 anni con una leggera penalizzazione, avendo maturato almeno 35 anni di contributi, il lavoratore potrebbe utilizzare tale opportunita' continuando a lavorare par-time e percependo la meta' della pensione; anche in questo modo ci sarebbe una sostanziale invarianza del reddito. Se, a fronte di queste scelte - ha concluso Damiano - le aziende assumessero un giovane a tempo pieno, utilizzando, ad esempio, il contratto di apprendistato, potremmo dare un segnale positivo e di speranza al Paese, anche attraverso una sperimentazione temporanea''.

com-brm/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: no polemiche, governo deve guidare l'Italia fino a elezioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech