mercoledì 18 gennaio | 11:44
pubblicato il 27/mag/2013 18:33

Lavoro: Damiano (Pd), staffetta generazionale valida ma con modifiche

Lavoro: Damiano (Pd), staffetta generazionale valida ma con modifiche

(ASCA) - Roma, 27 mag - ''La volonta' del Governo di intervenire a favore dell'occupazione dei giovani e' molto positiva. La strada fondamentale, che richiede molte risorse, e' quella della diminuzione del costo del lavoro per facilitare l'assunzione a tempo indeterminato di giovani e di ultra cinquantenni in cerca d'impiego. Su questo punto mi pare che ci sia una convergenza tra tutti i partiti''. Lo ha affermato in una nota Cesare Damiano, deputato Pd e presidente della Commissione Lavoro della Camera.

Secondo Damiano risulta altrettanto interessante ''l'idea della 'staffetta generazionale' caldeggiata dal ministro Giovannini. L'idea, sulla quale si era gia' intervenuti al tempo del I e del II Governo Prodi, si e' arenata sulla clausola che prevedeva il passaggio del lavoratore dal tempo pieno al part-time, a causa della conseguente drastica riduzione a meta' dello stipendio. Per tradurre in pratica l'idea della 'staffetta' - ha incalzato Damiano - si potrebbe, per ovviare a questo inconveniente, immaginare due possibili strade. La prima, quella di utilizzare i contratti di solidarieta' 'espansivi' che non riducono il salario in proporzione alla riduzione delle ore lavorate: questo favorirebbe la sostanziale salvaguardia del reddito''.

''La seconda soluzione - ha aggiunto - potrebbe essere quella di inserire rapidamente nel sistema un principio di flessibilita' nell'uscita verso la pensione. Se si rendesse possibile andare in pensione a partire dai 62 anni con una leggera penalizzazione, avendo maturato almeno 35 anni di contributi, il lavoratore potrebbe utilizzare tale opportunita' continuando a lavorare par-time e percependo la meta' della pensione; anche in questo modo ci sarebbe una sostanziale invarianza del reddito. Se, a fronte di queste scelte - ha concluso Damiano - le aziende assumessero un giovane a tempo pieno, utilizzando, ad esempio, il contratto di apprendistato, potremmo dare un segnale positivo e di speranza al Paese, anche attraverso una sperimentazione temporanea''.

com-brm/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa