mercoledì 22 febbraio | 23:46
pubblicato il 10/gen/2013 14:32

Lavoro: Brunetta, Juncker miope eurocrate, sue sono lacrime coccodrillo

Lavoro: Brunetta, Juncker miope eurocrate, sue sono lacrime coccodrillo

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''Dopo aver sostenuto di fatto Angela Merkel e la sua politica recessiva sangue, sudore e lacrime, il presidente dell'Eurogruppo, Jean Claude Juncker, oggi piange sulla disoccupazione ''superiore all'11% nell'Eurozona', citando Marx con riferimento alle politiche di sostegno dei lavoratori da applicare per farvi fronte''.

Lo afferma Renato Brunetta, coordinatore dei dipartimenti del Pdl, che aggiunge: ''Lacrime di coccodrillo di miopi eurocrati del nord, egoisti e stupidi, che hanno sbagliato tutto in questa crisi. Non basta ammettere di avere esagerato. E' ora che il presidente Juncker e i suoi colleghi facciano autocritica: in Europa abbiamo sbagliato tutto. Si corra subito ai ripari, cambiando questa politica economica infame impostaci da Angela Merkel e da tutti i suoi sodali, dentro e fuori il partito popolare europeo''.

com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech