lunedì 27 febbraio | 21:42
pubblicato il 02/set/2013 20:44

Lavoro: Brunetta a Franceschini, no reddito cittadinanza Pdl si battera'

Lavoro: Brunetta a Franceschini, no reddito cittadinanza Pdl si battera'

(ASCA) - Roma, 2 set - ''Al ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, ci permettiamo di ricordare che una cosa e' parlare di indennita' di disoccupazione, che riguarda appunto i disoccupati, cioe' coloro che un lavoro ce l'avevano, l'hanno perso e per la tutela dei quali interviene lo Stato con ammortizzatori sociali, uno strumento gia' molto utilizzato nel nostro paese, anche se da migliorare. Altra cosa invece e' parlare di reddito di cittadinanza o reddito di inclusione, che riguarda gli inoccupati, vale a dire chi non ha mai lavorato, a prescindere dal fatto che stia cercando o meno, attivamente, un'occupazione''. Lo afferma il presdietne dei deputati del Pdl , Renato Brunetta.

''Un'altra cosa ancora - aggiunge - e' riproporre la social card, che non prefigura diritti soggettivi e che, per come e' stata disegnata, nelle esperienze passate ha dimostrato di funzionare in maniera efficace ed efficiente nella lotta alla poverta'. Nessuna creazione, dunque, di diritti soggettivi in capo ai cittadini, con conseguente spesa obbligatoria e costi insostenibili per le finanze pubbliche, come avviene invece nel caso del reddito di cittadinanza, o di inclusione che dir si voglia, da dare a tutti, a prescindere, alterando il normale funzionamento del mercato del lavoro e distruggendo capitale umano. Confondere i piani non solo e' un errore, ma rischia di produrre disastri, sia sociali sia di bilancio''.

''Non me ne voglia l'amico Franceschini per questa precisazione, ma sono convinto che converra' con me che nel nostro paese la priorita' in questo momento e' il lavoro: creare incentivi alla buona occupazione, avere buoni ammortizzatori sociali - conclude Brunetta -. La priorita' non puo' essere certo il dare soldi a chi non vuol ne' lavorare, ne' studiare, ne' cercare attivamente un'occupazione o impegnarsi attivamente in una qualifica professionale. In questo la mia parte politica non solo differisce dalla sinistra estrema, ma, consapevole di rappresentare la maggioranza del paese, si battera' con grande determinazione e trasparenza''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech