giovedì 23 febbraio | 15:43
pubblicato il 22/set/2014 18:16

Lavoro, Bonifazi (Pd): mettano cuore in pace nostalgici ideologie

Surreale agitazione di chi non ricorda di avere perso le primarie (ASCA) - Roma, 22 set 2014 - "Trovo surreale l'agitazione che attanaglia chi non ricorda piu' di aver perso le primarie e oggi pretende di dettare la riforma del lavoro". Lo afferma Francesco Bonifazi, parlamentare Pd, aggiungendo: "I tanti nostalgici di vecchie ideologie che ancora non hanno metabolizzato la sconfitta delle primarie si mettano il cuore in pace".

"Sia chiaro a tutti che non si sta parlando di una riforma apparsa all'improvviso ma di un provvedimento che non solo era nel programma dell'attuale segretario del Pd, ma anche nel programma di governo che il premier ha presentato alle Camere quando ottenne la fiducia. Una riforma, e spiace doverlo ricordare, che vuole combattere una ingiustizia, creare posti di lavoro e allargare le tutele. Se non e' di sinistra questo... In ogni caso questo governo e' abituato a mantenere le promesse e non accadra' diversamente su questo fronte".

Pol/Arc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech