giovedì 19 gennaio | 20:14
pubblicato il 08/feb/2011 19:29

La Lega compie 20 anni. Calderoli: L'intuizione geniale di Bossi

Mise insieme Leghe e leghine, diventò leader padano super partes

La Lega compie 20 anni. Calderoli: L'intuizione geniale di Bossi

Milano, 8 feb. (askanews) - "L'entusiasmo, la spontaneità, un'avventura, un sogno". Era questo lo stato d'animo di uno dei big riconosciuti della Lega, il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, nei giorni del congresso fondativo della Lega nord, nel febbraio del 1991, agli inizi di una carriera politica che lo porterà da semplice consigliere comunale, a Bergamo, di un movimento autonomista, la Lega Lombarda, a ricoprire più volte il ruolo di ministro e a diventare uno dei principali architetti della riforma in senso federalista dello Stato. Della nascita della Lega nord al congresso dell'Hotel Ripamontidue di Pieve Emanuele, Calderoli rimpiange con un sorriso amaro "i vent'anni di meno d'età" ma ricorda "quell'intuizione geniale di Bossi: mettere insieme in un nuovo soggetto politico, la Lega nord, le leghe e le leghine presenti sul territorio". Fu l'atteso "cambio di marcia" dei movimenti autonomisti, che permise di passare da iniziative su base, al massimo regionali, in "azioni importanti" su scala più vasta. Mettere insieme anime e localismi diversi non fu facile. Ma Bossi seppe, ricorda Calderoli, avere "la capacità e il carisma per entrare nel cuore dei veneti e dei piemontesi, degli emiliani, dei romagnoli. Fu riconosciuto non come lombardo, ma come padano e fu percepito come un leader al di sopra delle singole appartenenze regionali". Altro merito del senatùr, ricorda il ministro, fu quello di aver avuto "un'assoluta attenzione agli equilibri tra i vari movimenti regionali". E porta l'esempio del Trentino, che ha una sua propria segreteria nazionale, distinta da quella dell'Alto adige. Una segmentazione territoriale attenta e funzionale al mantenimento delle diverse identità: "Anche le articolazioni provinciali della Lega - spiega Calderoli - anticiparono la nascita di nuove province, come quella di Lodi e di Monza e Brianza". Fu importante, osserva Calderoli nel suo studio nella sede della Lega di via Bellerio, "aver dato alla Lega una struttura federalista, un assetto di quello che sarebbe stato, in prospettiva, quello dello Stato". Il progetto della Lega, in altre parole, veniva realizzato "attraverso la federazione, tanto che ciascuna segreteria regionale per noi - sottolinea Calderoli - è una segreteria nazionale". Di quel periodo Calderoli ricorda soprattutto la grande manifestazione, "simbolo della nuova unità" di Pontida del 16 giugno 1991, quando 25mila leghisti entusiasti si riunirono nel luogo simbolo dei leghisti per la proclamazione della Repubblica del nord. Fu il 1991 il periodo in cui si gettarono le basi del radicamento territoriale della Lega, considerato uno dei principali punti di forza del movimento. Parallelamente alla nascita della Lega delle leghe, aggiunge Calderoli, Bossi aveva spinto per la creazione del maggior numero di sezioni sul territorio". E si consolidò in quegli anni la prassi seguita fin dall'inizio del "doppio tesseramento". Da un lato il "sostenitore", dall'altro, il "militante", titolo che dà diritto al voto sulle decisioni politiche interne al movimento, ma che si acquisisce dopo aver presentato domanda in seguito un periodo di "gavetta" come attivista.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale