venerdì 24 febbraio | 04:42
pubblicato il 04/dic/2013 19:13

La Corte costituzionale boccia il Porcellum

Incostituzionali premio maggioranza e mancanza di preferenze

La Corte costituzionale boccia il Porcellum

Roma, (askanews) - La Corte Costituzionale ha bocciato il 'porcellum'. L'attuale legge elettorale, secondo i giudici della Consulta, è incostituzionale sia per il premio di maggioranza, considerato abnorme, sia per la mancanza della possibilità per gli elettori di esprimere delle preferenze.Le motivazioni della decisione della Corte costituzionale saranno "rese note con la pubblicazione della sentenza e dalla quale dipende la decorrenza dei relativi effetti giuridici". Ma intanto la decisione dei giudici apre la strada all'azione della politica per una riforma elettorale in una situazione di stallo. Le Camere, e in particolare il Senato, sono da mesi impegnati in un confronto sulla riforma elettorale che però non ha dato alcun frutto. La decisione della Consulta ora impone alle forze politiche di varare la riforma prima di tornare al voto."Resta fermo - precisa in una nota la Corte Costituzionale - che il Parlamento può sempre approvare nuove leggi elettorali, secondo le proprie scelte politiche, nel rispetto dei principi costituzionali".

Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech