domenica 04 dicembre | 15:35
pubblicato il 11/nov/2014 20:01

La Camera annuncia lo sgombero di Palazzo Marini a Roma

A partire dal 17 novembre

La Camera annuncia lo sgombero di Palazzo Marini a Roma

Roma, (askanews) - I palazzi Marini della Camera dei deputati saranno sgomberati a partire dal 17 novembre alle 8 del mattino. E i dipendenti che lavorano in appalto per la Camera dei deputati protestano. Disagi e l'interruzione di un convegno hanno accolto la notizia che la società proprietaria Milano 90, dell'imprenditore romano Sergio Scarpellini, dopo 15 anni di contratti d'affitto milionari con Montecitorio, ha licenziato centinaia di lavoratori.

Gli ospiti di un convegno dedicato ai pagamenti elettronici sono dovuti andare a ritirare le giacche lasciate in guardaroba perché il 'servizio' non era più garantito.

La Camera ha deciso lo sgombero dei palazzi situati fra piazza San Silvestro, via del Pozzetto e via del Tritone entro il 22 gennaio 2015. La presidente della Camera, Laura Boldrini, si è impegnata a trovare 'possibili soluzioni' per i 400 lavoratori che hanno ricevuto la lettera di licenziamento.

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari