martedì 24 gennaio | 12:37
pubblicato il 28/mag/2015 17:11

L'investimento a Roma scatena la politica, scontro sui Rom

Salvini: "Ruspe per campi Rom", Alfano: 'Pagheranno'

L'investimento a Roma scatena la politica, scontro sui Rom

Roma, 28 mag. (askanews) - Un copione già visto tante volte, l'investimento di gruppo di passanti a Roma ad opera di giovani Rom scatena la politica e riapre lo scontro sulle politiche da adottare nei confronti dei nomadi. L'offensiva è guidata da Matteo Salvini, che torna ad evocare le "ruspe" e per "radere al suolo" i campi Rom, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni dà manforte, mentre la sinistra risponde accusando il leader leghista e la destra di strumentalilzzare e il ministro dell'Interno Angelino Alfano promette: "Li prenderemo e pagheranno caro".

E' stato Salvini il primo ad accendere il dibatto, il leader leghista ha pubblicato su facebook un intervento in cui assicura: "Quando torneremo al Governo raderemo al suolo uno per uno tutti 'sti maledetti campi Rom, partendo da quelli abusivi". Un concetto ampiato in un'intervista a SkyTg24: "Non sono poveretti ma furbi che campano alle spalle del prossimo e se non riscuotono simpatie non è perché gli italiani sono tutti brutti e cattivi ma perché ti sputano se non ti fai pulire, fanno fare l'elemosina ai bambini".

Un filone che cerca di seguire anche Fi, con Renato Brunetta che mette sotto accusa il "buonismo". Il capogruppo berlusconiano alla Camera assicura che "Forza Italia non sarà mai razzista, ma il nostro partito è con decisione per la legalità, per il rispetto delle regole. Molti pensano di risolvere il problema dei nomadi con il buonismo". Contro i campi Rom anche Giorgia Meloni di Fdi, partito che parteciperà al presidio di questa sera a Boccea, il quartiere romano teatro dei fatti: "L'unica vera inclusione è chiudere definitivamente i campi, trattare i cittadini di etnia rom come tutti gli altri cittadini italiani e pretendere che i rom rispettino le stesse regole e le stesse leggi che i cittadini italiani sono tenuti a rispettare".

Immediate anche le repliche da sinistra. Emanuele Fiano, responsabile sicurezza del Pd, dà dello "sciacallo" a Salvini: "Chi cerca voti sulle disgrazie è uno sciacallo. E così si comporta Salvini ogni giorno. Il Salvini che vuole radere al suolo i campi Rom, ha governato questo paese per 10 anni senza risolvere nessun problema". Nicola Fratoianni, Sel, usa toni simili: "E' disgustosa la politica quando, per speculazione elettorale, alimenta il razzismo costruendo indecenti relazioni tra un gesto criminale e l'etnia di chi lo compie. In queste ore il nostro pensiero va innanzitutto ai feriti, a chi ha perso la vita".

Per il governo parla il ministro dell'Interno Alfano: "Il problema è di chi guida in determinate condizioni, non del paese di origine. Non avranno scampo, prenderemo quelli che sono scappati con la macchina, non avranno da beneficiare di nessuna indulgenza da parte dello Stato. Pagheranno caro e pagheranno fino in fondo per quello che hanno fatto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
L.elettorale
L.elettorale, Grasso: riforma dovrà attendere motivazioni Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4