lunedì 05 dicembre | 10:27
pubblicato il 28/mag/2015 17:11

L'investimento a Roma scatena la politica, scontro sui Rom

Salvini: "Ruspe per campi Rom", Alfano: 'Pagheranno'

L'investimento a Roma scatena la politica, scontro sui Rom

Roma, 28 mag. (askanews) - Un copione già visto tante volte, l'investimento di gruppo di passanti a Roma ad opera di giovani Rom scatena la politica e riapre lo scontro sulle politiche da adottare nei confronti dei nomadi. L'offensiva è guidata da Matteo Salvini, che torna ad evocare le "ruspe" e per "radere al suolo" i campi Rom, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni dà manforte, mentre la sinistra risponde accusando il leader leghista e la destra di strumentalilzzare e il ministro dell'Interno Angelino Alfano promette: "Li prenderemo e pagheranno caro".

E' stato Salvini il primo ad accendere il dibatto, il leader leghista ha pubblicato su facebook un intervento in cui assicura: "Quando torneremo al Governo raderemo al suolo uno per uno tutti 'sti maledetti campi Rom, partendo da quelli abusivi". Un concetto ampiato in un'intervista a SkyTg24: "Non sono poveretti ma furbi che campano alle spalle del prossimo e se non riscuotono simpatie non è perché gli italiani sono tutti brutti e cattivi ma perché ti sputano se non ti fai pulire, fanno fare l'elemosina ai bambini".

Un filone che cerca di seguire anche Fi, con Renato Brunetta che mette sotto accusa il "buonismo". Il capogruppo berlusconiano alla Camera assicura che "Forza Italia non sarà mai razzista, ma il nostro partito è con decisione per la legalità, per il rispetto delle regole. Molti pensano di risolvere il problema dei nomadi con il buonismo". Contro i campi Rom anche Giorgia Meloni di Fdi, partito che parteciperà al presidio di questa sera a Boccea, il quartiere romano teatro dei fatti: "L'unica vera inclusione è chiudere definitivamente i campi, trattare i cittadini di etnia rom come tutti gli altri cittadini italiani e pretendere che i rom rispettino le stesse regole e le stesse leggi che i cittadini italiani sono tenuti a rispettare".

Immediate anche le repliche da sinistra. Emanuele Fiano, responsabile sicurezza del Pd, dà dello "sciacallo" a Salvini: "Chi cerca voti sulle disgrazie è uno sciacallo. E così si comporta Salvini ogni giorno. Il Salvini che vuole radere al suolo i campi Rom, ha governato questo paese per 10 anni senza risolvere nessun problema". Nicola Fratoianni, Sel, usa toni simili: "E' disgustosa la politica quando, per speculazione elettorale, alimenta il razzismo costruendo indecenti relazioni tra un gesto criminale e l'etnia di chi lo compie. In queste ore il nostro pensiero va innanzitutto ai feriti, a chi ha perso la vita".

Per il governo parla il ministro dell'Interno Alfano: "Il problema è di chi guida in determinate condizioni, non del paese di origine. Non avranno scampo, prenderemo quelli che sono scappati con la macchina, non avranno da beneficiare di nessuna indulgenza da parte dello Stato. Pagheranno caro e pagheranno fino in fondo per quello che hanno fatto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari