venerdì 09 dicembre | 00:02
pubblicato il 06/mag/2013 14:06

L'Aquila: Cialente riconsegna fascia a Napolitano. Stallo inaccettabile

(ASCA) - L'Aquila, 6 apr - ''Riconsegno oggi nelle sue mani, signor Presidente della Repubblica, la fascia tricolore. Le comunico che lo abbiamo deciso come Giunta. Che venga lo Stato a spiegare ai cittadini le sue logiche e le sue scelte''. Con una lettera accorata, il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, ha annunciato la sua sofferta decisione al capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Nella missiva e' scritto: ''Noi qui stiamo letteralmente crepando. Non mi rassegno e non sopporto piu' l'idea che gli incartamenti relativi ai nostri finanziamenti possano stare per mesi fermi su una scrivania, ricevendo lo stesso trattamento che viene riservato a qualsiasi altra pratica alla quale tocca subire l'inefficiente burocrazia del Paese''.

''Scrivo questa lettera - fa sapere Cialente - per esprimere la mia profonda preoccupazione, il mio rammarico e la mia mortificazione come Sindaco e come Italiano per quanto sta accadendo all'Aquila. Sono quattro anni che la ricostruzione non parte; quattro anni che la Citta', uno dei centri storici piu' importanti d'Italia, e' deserta, distrutta. Muta testimonianza dell'inefficienza del sistema Paese. Dopo la vergognosa parentesi del commissariamento - ricorda - finalmente, con la legge cosiddetta Barca, gli strumenti per la ricostruzione sono passati ai Comuni; ci siamo dati da fare, abbiamo cercato, nonostante le mille difficolta', di avviare a definizione migliaia di progetti, perche' l'imperativo fosse ridare una casa ad oltre quarantamila sfollati e restituire il centro storico alla sua vita. Alla sua dignita'''. Poi, Cialente denuncia: ''Dal mese di ottobre sono finiti i soldi. Dal mese di ottobre i cantieri che erano aperti hanno dovuto sospendere i lavori ed oltre duemila progetti, pari ad oltre 300 grandi condomini e 60 aggregati, aspettano solo il finanziamento per poter riprendere l'attivita' di ricostruzione''. Per Cialente ''dietro a questi numeri vi sono migliaia di famiglie che attendono''. iso/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni