lunedì 05 dicembre | 09:40
pubblicato il 01/ago/2013 18:47

Kyenge: Chaouky (Pd), perche' Maroni non si dissocia da razzismo?

(ASCA) - Roma, 1 ago - ''Il segretario della Lega Nord Roberto Maroni ha perso un'importante occasione per tracciare una distanza inequivocabile tra il suo movimento e i numerosi attacchi razzisti subiti in queste settimane dalla ministra Ce'cile Kyenge. Condividiamo e sosteniamo la posizione intrapresa dalla ministra Kyenge di non presenziare al dibattito ospitato dalla Lega Nord perche' insieme a lei siamo stanchi di questa continua ossessione fatta di insulti e minacce nei confronti della ministra''.

Ad affermarlo e' Khalid Chaouki, responsabile nuovi italiani del Pd, che aggiunge: ''Ai dirigenti della Lega Nord chiediamo semplicemente piu' chiarezza nel condannare e isolare gli autori di spregevoli insulti e minacce, oltre a certificare il loro cambio di rotta chiedendo le dimissioni al vicepresidente del Senato Roberto Calderoli dal suo incarico istituzionale''.

com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari