domenica 04 dicembre | 05:10
pubblicato il 19/lug/2013 15:48

Kazakistan: Tonini, Cicchitto non sa distinguere tra realta' e reticenza

(ASCA) - Roma, 19 lug - ''L'accusa di stalinismo che Cicchitto ha rivolto a Zanda sarebbe risibile se non fosse preoccupante: preoccupa l'incapacita' del presidente della Commissione Esteri della Camera di distinguere tra lealta' e reticenza''. E' quanto afferma il senatore del Partito Democratico Giorgio Tonini, vicepresidente del Gruppo a Palazzo Madama. ''Zanda e con lui tutti i senatori democratici - prosegue Tonini - hanno riaffermato oggi la loro piena lealta' al governo Letta e all'alleanza che lo sostiene, votando compattamente contro la mozione di sfiducia ad Alfano. Ma lealta' non e' reticenza, e' il suo contrario. E' la nostra lealta' che ci fa dire al governo che il necessario lavoro di chiarimento della vicenda kazaka e' tutt'altro che concluso. E ci fa dire al ministro Alfano che una vicenda di tale gravita' pone la questione di sostenibilita' -conclude Tonini- del suo triplo incarico, che priva il governo e il paese di un ministro dell'Interno a tempo pieno''. com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari