lunedì 20 febbraio | 05:17
pubblicato il 12/lug/2013 12:00

Kazakistan/ Mozioni di sfiducia ad Alfano dai gruppi Sel e M5S

Saranno presentate sia alla Camera che al Senato

Kazakistan/ Mozioni di sfiducia ad Alfano dai gruppi Sel e M5S

Roma, 12 lug. (askanews) - Mozioni di sfiducia dai gruppi parlamentari di Sel e M5S, rispettivamente alla Camera e al Senato, nei confronti del ministro dell'Interno Angelino Alfano per l'espulsione poi revocata di Alma Shalabayeva e sua figlia, congiunte del dissidente kazako Shalabayev. "Solo in Italia, dopo questa gravissima mancanza del rispetto dei diritti umani, si affida l'indagine conoscitiva proprio allo stesso ministro che ne è palesemente il primo responsabile. Noi - ha annunciato il capogruppo Sel alla Camera Gennaro Migliore- saremo sempre dalla parte della tutela dei diritti umani e riteniamo che un Paese civile debba tutelarli come primo compito, per questo il gruppo parlamentare di Sel chiede le dimissioni del Ministro dell'interno Alfano e per questo intendiamo presentare una mozione di sfiducia individuale nei suoi confronti." "La revoca dell'espulsione - ha detto ancora il capogrupo Sel- è una ammissione di colpa che non rende meno grave l'accaduto e accerta l'evidente enormità del provvedimento che sta mettendo a rischio la vita di Alma Shalabayeva e di sua figlia.-lo dichiara Gennaro Migliore, presidente dei deputati di Sinistra Ecologia Libertà, a seguito della decisione del governo di revocare l'espulsione di Alma Shalabayeva e di sua figlia Alua. Definire questa gravissima situazione come indipendente dalla volontà del responsabile della sicurezza interna del nostro Paese configura o una inadeguatezza a ricoprire questo ruolo o un occultamento delle responsabilità. In ogni caso la revoca di un provvedimento per due persone che sono state già consegnate nelle mani della polizia kazaka non assolve dalle sue responsabilità il ministro Alfano". "Per primi il 5 giugno al Senato - rivendica una nota del gruppo M5S al Senato -con Mario Giarrusso abbiamo denunciato lo scandalo del rapimento-espulsione di Alma Shalabayeva e sua figlia ed abbiamo chiesto chiarezza. La revoca dell'espulsione e' una vittoria dei diritti umani. Proprio questa mattina al Senato il M5S ha incontrato le associazioni internazionali che si battono per i diritti umani in Kazakistan e i legali che seguono la Shalabayeva. Benissimo la revoca dell'espulsione ma ora serve far chiarezza su quanto accaduto, un episodio ancora pieno di ombre oscure".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia