sabato 25 febbraio | 20:19
pubblicato il 18/lug/2013 16:41

Kazakistan: Marcucci (Pd), non capisco ma mi adeguo

(ASCA) - Roma, 18 lug - ''Il Pd non doveva aver paura delle reazioni di Berlusconi. Il fatto e' che abbiamo un ministro dell'Interno che ignorava un'azione di polizia, coordinata da uno Stato estero, contro due inermi cittadine. Come diceva Maurizio Ferrini in un popolare show televiso, non capisco ma mi adeguo alle decisioni assunte''. Lo afferma il senatore del Pd, renziano, Andrea Marcucci, che all'inizio della riunione del gruppo a Palazzo Madama aveva chiesto la presentazione di una mozione di sfiducia contro il ministro Alfano e che alla fine ha deciso di astenersi, insieme ad altri sei colleghi.

''Mi auguro ancora che prevalga la consapevolezza - aggiunge il parlamentare - che la difesa, contro la realta' dei fatti, dell'operato del capo del Viminale, indebolisce il governo''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech