sabato 10 dicembre | 02:56
pubblicato il 16/lug/2013 17:49

Kazakistan: Idv, trovato agnello sacrificale. Alfano si dimetta

(ASCA) - Roma, 16 lug - ''Anche stavolta, con le dimissioni di Procaccini, hanno trovato l'agnello sacrificale che purtroppo non e' la testa del problema. E' il solito modo di procedere all'italiana maniera e di occultare oscuri intrecci politico affaristici che coinvolgono anche grosse aziende italiane''. E' quanto afferma in una nota il segretario dell'Italia dei Valori, Ignazio Messina. ''Le responsabilita' politiche sono del governo - prosegue Messina - e, quindi, del ministro Alfano, ma la politica come al solito ha fatto quadrato ed e' finito tutto a tarallucci e vino. Alfano si dimetta per non far perdere del tutto la credibilita' al nostro Paese. Ci auguriamo che questa vicenda venga seguita dalla magistratura, per tutti i risvolti che comporta e, soprattutto, auspichiamo che venga fatta piena luce sugli scambi commerciali fra l'Italia e il Kazakistan nonche' sui rapporti intrattenuti con un Paese che ha sempre calpestato i diritti umani e civili''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina