sabato 03 dicembre | 17:06
pubblicato il 17/lug/2013 15:47

Kazakistan: Chaouki (Pd), da renziani strategia tensione contro Letta

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''C'e' una strategia della tensione volta a mettere in difficolta' il nostro premier Enrico Letta, a maggior ragione quando ha deciso di esporsi in prima linea per raccontare e portare le sue valutazioni su questa drammatica vicenda. Questo dimostra che Renzi e' incoerente con quello che ha professato in queste settimane, non sta per niente sostenendo questo governo, stanno tentando insieme ai loro senatori e con una tipica attivita' di corrente di mettere in difficolta' il governo e soprattutto il Pd, visto che abbiamo deciso di tenere una riunione congiunta del gruppi parlamentari per decidere insieme una linea da tenere in questa situazione difficile''. Lo dice a Radio Radicale il deputato del Pd Khalid Chaouki, a commento della presa di posizione dei senatori renziani a favore della mozione di sfiducia nei confronti di Angelino Alfano.

''Per avallare le ambizioni di una persona -spiega Chaouki - stiamo mettendo di fatto in difficolta' non dico il governo ma soprattutto il primo ministro, che e' del Pd, e stiamo dando una pessima immagine del Pd che ha tutte le possibilita' di discutere in modo sereno al proprio interno, senza questi strappi volti solo ad avviare gia' adesso la campagna per la premiership di Renzi e magari per il ritorno a breve ad elezioni in un periodo molto incerto. Questa condotta ci ha stufato, quella cioe' di cercare tutte le volte i distinguo, di votare in modo diverso da quello che poi si decide in gruppo, come la scorsa settimana sulla sospensione per tre ore dei lavori parlamentari, con una decisione unanime alla quale hanno partecipato anche i renziani per poi distinguersi, alcuni di loro, in Aula''. ''Io non escludo a priori una eventuale sfiducia ad Alfano, ma questo deve essere il frutto di una decisione condivisa. Il fronte di Renzi sta cercando di forzare i tempi ed accreditarsi come il fautore della caduta di questo governo. Cio' non fa onore ne' a lui, ne' al suo messaggio di rinnovamento che invece si contraddice con questi giochetti da vecchia politica a cui purtroppo i suoi deputati e senatore continuano a prestarsi'', conclude Chaouki.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari